Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia » Lavoro

Concorsi news: tutte le ultime notizie su bandi e nuove assunzioni nella Pa di oggi 20 luglio 2019

Immagine di copertina

Concorsi news: tutte le ultime notizie sui bandi di oggi 20 luglio 2019

In questo articolo tutte le ultime notizie sui concorsi pubblici, ma non solo, con news in tempo reale, risultati, bandi e informazioni. Nel 2019 sono attesi diversi pensionamenti in vari settori della Pubblica Amministrazione e, di conseguenza, nuovi ingressi di personale. Di seguito le ultime news sui concorsi di oggi, sabato 20 luglio 2019:

– SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

(Aggiornare in continuazione per leggere tutti gli ultimi aggiornamenti)

Autonomia, è scontro tra Conte e i governatori di Veneto e Lombardia sull’assunzione diretta dei docenti

Il tema del giorno, fin da ieri, è l’accesa discussione tra il governo italiano – nella persona del presidente del Consiglio Giuseppe Conte – e le regioni che più di tutte spingono per l’Autonomia differenziata, ovvero Veneto e Lombardia.

I presidenti delle due regioni interessate, Luca Zaia e Attilio Fontana, non hanno gradito infatti le ultime modifiche apportate al disegno di legge sull’Autonomia delle Regioni, proposte nella giornata di venerdì 19 luglio 2019 durante il vertice di maggioranza a Palazzo Chigi.

Le modifiche volute dal presidente Conte riguardano soprattutto l’assunzione dei docenti nelle scuole di Veneto e Lombardia. Le due regioni, infatti, con l’appoggio della Lega di Matteo Salvini chiedevano la facoltà di assumere direttamente i docenti, senza passare dalle graduatorie nazionali. L’articolo 12 del ddl, che prevedeva questa possibilità, è stato quindi soppresso.

Non ci saranno dunque assunzioni dei docenti da parte delle regioni, come voleva del resto l’altra anima dell’esecutivo, il Movimento 5 Stelle. Nessun concorso regionale, quindi.

“Il disegno dell’Autonomia differenziata si sta realizzando con le garanzie che ho sempre richiesto – ha precisato Conte – di realizzare un progetto previsto dalla Costituzione ma senza che questo possa recare danno ad altre Regioni. Non vogliamo un’Italia frammentata nelle opportunità”.

Dopo i duri commenti di ieri, anche oggi Fontana e Zaia non hanno risparmiato stoccate al premier: “L’Autonomia è una grande opportunità per tutto il Paese – ha scritto il governatore della Lombardia su Facebook – da Nord a Sud. Il premier mi aveva rassicurato sulla volontà di arrivare a una soluzione, così non è stato. Ha scelto l’assistenzialismo, la vecchia politica, la restaurazione invece di guardare al futuro dei nostri ragazzi”.

“Questa è la politica del gambero”, ha detto invece Zaia. “Sono passati 636 giorni dal giorno del referendum, abbiamo fatto tutta l’attività propedeutica in tempi non sospetti ancora un anno fa, non è possibile che il governo si riunisca una volta la settimana disfacendo ciò che ha fatto la settimana prima”.

Salvini avverte Conte e M5S: “Se arrivano altri no cade il governo”

Sanità, in Umbria si sbloccano i concorsi

La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore alla sanità Antonio Bartolini, ha approvato il primo sblocco delle procedure di selezione e concorso programmate nelle aziende sanitarie umbre.

“L’atto – ha detto Bartolini – rappresenta un primo sblocco dei concorsi per la copertura di profili sanitari che hanno carattere di necessità ed urgenza e di indifferibilità per assicurare la piena operatività dei servizi a tutela della salute dei cittadini”.

Saranno in totale 34 i concorsi che si apriranno prossimamente, per una copertura complessiva di 86 posti”.

Trapani, carenza di medici: si sbloccano i concorsi per primari

Secondo quanto dichiarato dal direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Fabio Damiani, l’Asp sta accelerando i tempi per completare le commissioni che dovranno dichiarare i vincitori dei concorsi per i posti di dirigente medico di Ortopedia e Traumatologia, Radiodiagnostica e Pediatria.

Negli ospedali di tutta la provincia siciliana, infatti, negli ultimi mesi è stata registrata un’importante carenza di organico.

Tutte le ultime notizie di ieri sui concorsi pubblici in Italia
I bandi in uscita a luglio 2019
Ti potrebbe interessare
Lavoro / Le grandi dimissioni travolgono anche il ricco Nord-Est italiano
Ambiente / I Green Jobs sono i lavori del futuro
Lavoro / NFT: cosa sono, rischi e scenari futuri nel metaverso
Ti potrebbe interessare
Lavoro / Le grandi dimissioni travolgono anche il ricco Nord-Est italiano
Ambiente / I Green Jobs sono i lavori del futuro
Lavoro / NFT: cosa sono, rischi e scenari futuri nel metaverso
Lavoro / Professioni ICT tra squilibri geografici e gender gap
Economia / Start-up, fucina di idee. E di lavoro
Cronaca / Prato, operai licenziati via whatsapp per non aver lavorato a Pasquetta. Ministro manda gli ispettori
Lavoro / Perché le donne CEO sono così poche in Italia?
Lavoro / Il lavoro del futuro è nelle mani delle persone
Lavoro / L’importanza di compilare un foglio presenze mensile
Lavoro / Concorsi, 11mila nuovi posti di lavoro nella Pubblica amministrazione: come partecipare