Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Cashback Natale: che cos’è e come funziona il rimborso di 150 euro

Di Antonio Scali
Pubblicato il 25 Nov. 2020 alle 19:50
123
Immagine di copertina

Cashback Natale: che cos’è e come funziona il rimborso di 150 euro con app Io

Arriva il Cashback per il Natale e il 2021, un meccanismo studiato dal Governo per recuperare un decimo delle spese per almeno 10 acquisti fatti in negozio. Ma che cos’è il cashback e come funziona? Chi può richiederlo e come fare? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Per provare a rilanciare i consumi in vista delle festività natalizie, evidentemente limitati a causa dell’emergenza Covid, l’esecutivo è pronto a varare questo incentivo, anche come strumento di lotta all’evasione fiscale. Si incoraggia infatti l’uso di bancomat e carte di credito, per limitare la circolazione del contante. La prima data utile per l’introduzione del cashback potrebbe essere l’8 dicembre. Proprio questa misura potrebbe favorire la ripresa dei consumi in vista del Natale, sperando che l’andamento dei contagi permetta una seppur parziale riapertura dei negozi.

Tutto quello che c’è da sapere sull’extra cashback di Natale

Come funziona

Il meccanismo prevede un rimborso del 10% fino a 150 euro per spese a dicembre per almeno 10 acquisti. I rimborsi arriveranno direttamente via bonifico sul conto corrente. Dalle prime informazioni, la misura non riguarderà gli acquisti fatti online: rientrano solo i pagamenti effettuati fisicamente con carte di credito, bancomat, prepagate e app di pagamento come Satispay o Apple pay.

Entrando più nel dettaglio, quindi, bisogna specificare che il Cashback entrerà ufficialmente in vigore nel 2021, ma l’esecutivo ha voluto in qualche modo anticipare i tempi, lanciando un cashback già per il mese di dicembre. Si tratta di un rimborso fino a 150 euro per tutti coloro che spenderanno almeno 1.500 euro, vale a dire il 10% di tutti gli acquisti.

Per l’accesso alla misura bisognerà soddisfare due requisiti: registrarsi sull’App IO, indicando codice fiscale e IBAN per l’accredito del rimborso, ed effettuare almeno 10 transazioni con carte, bancomat o altri mezzi di pagamenti tracciabili. Esclusi, come detto, gli acquisti on-line. Inoltre potranno parteciparvi solo i contribuenti maggiorenni. Il cashback riguarderà dunque qualsiasi tipologia di acquisto, dai generi alimentari ai capi di abbigliamento, passando per spese mediche, ristoranti, eccetera, purché effettuati negli esercizi commerciali fisici.

Cashback 2021

L’avvio ufficiale del bonus bancomat è previsto a partire dal 1 gennaio 2021. Al pari di quanto previsto per il bonus di Natale, bisognerà registrarsi all’operazione cashback tramite l’App IO e potranno beneficiare dei rimborsi le persone fisiche maggiorenni, residenti in Italia, e fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione. Inoltre, serve iscriversi all’app Io della pubblicazione amministrazione, cui si potrà accedere con Spid o carta d’identità elettronica, o su altri sistemi degli operatori convenzionati con PagoPa, fornire il codice fiscale e gli estremi delle carte con cui si faranno gli acquisti e l’Iban per l’accredito.

Dopo dicembre, quando il provvedimento sarà a regime, la cifra rimborsabile sarà di 150 euro su base semestrale, ovvero il 10% fino a una spesa massima di 1.500 euro. Un altro requisito da rispettare sarà effettuare, nel periodo semestrale di riferimento, almeno 50 pagamenti, di qualsiasi importo. Un primo rimborso per quanto riguarda l’indennizzo arriverà a giugno 2021, mentre il secondo a dicembre del prossimo anno, direttamente sul proprio conto corrente (i miliardi stanziati sono 3 per il 2021 e 3 per il 2022).

Si tratterà di 150 euro aggiuntivi rispetto a quanto già previsto dal piano cashback in partenza nei prossimi giorni: in totale chi usa i metodi di pagamento elettronici potrà ottenere fino a un massimo di 3.450 euro nel prossimo anno sommando i vari rimborsi (extra cashback, 300 euro di cashback e 3.000 euro di super cashback).

123
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.