Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cultura

“Tu puoi cambiare il mondo”: il libro di Comin e Giansante

Immagine di copertina

Come costruire una reputazione capace di supportare la propria crescita e distinguersi in un mondo del lavoro in rapida evoluzione. È il tema del nuovo libro di Gianluca Comin e Gianluca Giansante, “Tu puoi cambiare il mondo”, pubblicato da Marsilio Editori. Comin e Giansante, rispettivamente presidente e partner di Comin & Partners e docenti alla Luiss Guido Carli, affrontano il tema della reputazione personale superando alcuni luoghi comuni sull’argomento. Mostrano, ad esempio, come la costruzione di un “brand” di qualità non sia un lavoro di autopromozione, ma un’attività che alimenta la propria comunità di riferimento, fornendo elementi utili di conoscenza e condividendo il sapere.

“Tu puoi cambiare il mondo” attinge a casi di studio e best practice internazionali che raccontano come una buona reputazione non è solo un modo per promuovere le proprie capacità ma può essere utilizzata per far crescere i risultati di un’azienda, stimolare un cambiamento culturale o dare voce e forza a temi sociali.

Il testo contiene anche l’analisi di alcuni esempi di successo di costruzione della reputazione personale, dalla Regina Elisabetta II a Tim Cook, da Elon Musk a Papa Francesco, da Bansky a Bebe Vio fino a Francesco Totti. Il volume guida il lettore nella costruzione della propria strategia di comunicazione attraverso casi concreti, un “decalogo” per un posizionamento di qualità e una scheda con domande che aiutano a costruire un percorso per raggiungere i propri obiettivi.

“Abbiamo scritto questo libro per rispondere agli interrogativi di tante donne e uomini che vogliono far conoscere il proprio talento: dei lavoratori che desiderano mettere a disposizione le proprie doti in azienda, degli studenti in cerca di una prima occasione, degli imprenditori che provano a far crescere la propria impresa – affermano Comin e Giansante – ma il volume si rivolge anche agli operatori delle istituzioni, del sociale e del mondo dell’informazione che vogliono far crescere la consapevolezza su temi complessi”.

Gianluca Comin insegna Strategie di comunicazione e Tecniche pubblicitarie presso la Luiss Guido Carli e dirige l’Executive Programme in Corporate Communication della Luiss Business School. Nel 2014 ha fondato Comin & Partners, società di consulenza strategica, comunicazione e lobbying. Già direttore delle Relazioni esterne del Gruppo Enel e prima in Telecom Italia e Montedison, è autore di vari saggi sulla comunicazione.

Gianluca Giansante, fra i soci di Comin & Partners fin dalla fondazione, insegna alla Luiss Guido Carli e nei master della Luiss School of Government. In precedenza, è stato responsabile Comunicazione e relazioni digitali della Regione Lazio e ha svolto attività di consulenza per la Presidenza del Consiglio. Dottore di ricerca in Linguaggi politici e comunicazione, è autore di diverse pubblicazioni sul tema.

Tu puoi cambiare il mondo

La reputazione personale: promuovere il talento, condividere il valore

Marsilio

192 pagine, 18 euro

Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Una nuova vita con Llyod
Cultura / Roma Arte in Nuvola
Cultura / Altro che emancipazione: il libro di Emily Ratajkowski non risolve la questione morale della mercificazione di sé
Ti potrebbe interessare
Cultura / Un libro di corsa: Una nuova vita con Llyod
Cultura / Roma Arte in Nuvola
Cultura / Altro che emancipazione: il libro di Emily Ratajkowski non risolve la questione morale della mercificazione di sé
Cultura / Un libro di corsa: Io e (il) mostro
Cultura / De Giovanni a TPI: “Draghi non è espressione del voto democratico”
Cultura / Tutta la magia del Natale da Nord a Sud Italia
Cultura / Consigli per il weekend: i libri da leggere questa settimana
Cultura / La pandemia ha ucciso il cinema: viaggio nelle sale che hanno chiuso i battenti e mai più riaperto
Cultura / Un libro di corsa: le 10 mappe che spiegano il mondo
Cultura / Conciliare cyber-security e smart working è una sfida