Covid ultime 24h
casi +24.991
deceduti +205
tamponi +198.952
terapie intensive +125

Il direttore di TPI Giulio Gambino ospite di Skuola.net per guidare gli studenti all’esame di maturità | VIDEO

Di Redazione TPI
Pubblicato il 29 Gen. 2020 alle 21:10 Aggiornato il 29 Gen. 2020 alle 21:18
18

La diretta di Skuola.net con il direttore di TPI Giulio Gambino

Mercoledì 29 gennaio il direttore di TPI Giulio Gambino ha partecipato alla videochat di #PrimaProva, format dedicato all’esame di maturità in onda in streaming sul sito specializzato Skuola.net.

Nel corso della puntata, condotta dal founder di Skuola.net Daniele Grassucci e dallo scrittore Gianluca Daluiso, Gambino ha raccontato dei suoi primi passi nel mondo del giornalismo, di com’è nata l’idea di fondare un giornale online e delle difficoltà che s’incontrano quando si porta avanti un’impresa come TPI.it.

Gambino ha poi parlato dei temi che, secondo lui, potrebbero capitare tra le tracce della prima prova d’esame per quanto riguarda la tipologia A, ovvero l’attualità.

La strage di Bologna del 1980, di cui quest’anno ricorre l’anniversario dei 40 anni, l’importanza della memoria storica e la nascita di nuovi movimenti dal basso – come quello delle sardine –  sono tra i temi che, secondo Gambino, potrebbero capitare tra le tracce di attualità della prova d’italiano.

Per Gambino, inoltre, Italo Calvino è tra gli autori su cui i maturandi potrebbero essere chiamati a scrivere per quanto riguarda la traccia di letteratura.

Il direttore di TPI ha suggerito la lettura de Il giovane Holden, scritto da J.D Salinger, di un romanzo di Camilleri e di un’opera storica, come Il sangue dei vinti di Giampaolo Pansa, tra i libri che uno studente deve assolutamente leggere prima di affrontare l’esame di Maturità.

A partire da gennaio 2020, PrimaProva ospiterà i direttori delle principali testate italiane per guidare gli studenti all’esame.

La diretta Facebook di #PrimaProva

Leggi anche:

Il direttore di TPI Giulio Gambino ospite della videochat di Skuola.net

18
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.