Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Vitamina D per evitare il Covid: convinto no vax finisce in terapia intensiva per overdose

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Assumere vitamina D per evitare di ammalarsi di Covid: questo “metodo fai da te” ha provocato in un cinquantenne padovano no vax convinto una “overdose”, un’intossicazione da calcio che ha reso necessario il ricovero in terapia intensiva.

I medici dell’ospedale Sant’Antonio di Padova, guidati dal professor Lorenzo Calò,  gli hanno salvato la vita. L’uomo ha avuto un’insufficienza renale, è stato sottoposto a dialisi per ripulire il sangue e abbassare i livelli di calcio: aveva valori mille volte oltre la norma.

Il cinquantenne pensava di riuscire a evitare il Covid imbottendosi di vitamina D, ma si è ammalato lo stesso e solo quando è stato ricoverato nel reparto di malattie infettive gli esami clinici hanno evidenziato l’intossicazione da calcio in corso. Da quanto si è appreso l’uomo era arrivato ad assumere circa 200mila unità di vitamina D al giorno: la dose generalmente prescritta nei pazienti che necessitano di quella sostanza è di 100mila ogni 14 giorni.

Dopo il ricovero le condizioni dell’uomo si sono aggravate ed è stato trasferito in terapia intensiva. La dialisi ha funzionato, il paziente ha lasciato il reparto di rianimazione, ma le sue condizioni preoccupano ancora i medici.

Dall’ospedale fanno sapere che, nonostante l’accaduto, il no vax sarebbe ancora convinto delle sue scelte. “Il messaggio più importante – dicono dal Sant’Antonio di Padova – è quello di evitare il trattamento fai da te. Questo vale per tutti, bisogna chiedere sempre delucidazioni a un sanitario. Errori grossolani come questo vanno evitati. La vitamina D fa bene per tante cose ma come tutte le sostanze se utilizzate in eccesso provoca un’intossicazione con conseguenze dannose”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lo scrittore Alessandro Baricco in ospedale: "Ho una leucemia"
Cronaca / Dichiarata morta dalla Asl, i parenti scoprono che è viva mentre le organizzano il funerale
Cronaca / Covid, preside vieta la merenda a scuola per i troppi contagi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lo scrittore Alessandro Baricco in ospedale: "Ho una leucemia"
Cronaca / Dichiarata morta dalla Asl, i parenti scoprono che è viva mentre le organizzano il funerale
Cronaca / Covid, preside vieta la merenda a scuola per i troppi contagi
Cronaca / Quirinale, l'annuncio di Rocco Siffredi: "Mi candido a presidente della Repubblica"
Cronaca / Covid, oggi 179.106 casi e 373 morti: tasso di positività al 16%
Cronaca / Con l’ultimo dpcm, senza Green pass non si potrà nemmeno ritirare la pensione alla posta
Cronaca / Leonardo ci riprova: far passare le armi come icona dello sviluppo sostenibile
Cronaca / Mancata zona rossa in Val Seriana, l'accusa di Lancet: “Epidemia diffusa per colpa di governo e regione”
Cronaca / Cassazione, su 295 vittime di omicidi volontari, 118 sono donne. “Sconcertante”
Cronaca / Covid, Ricciardi avverte: “Nuova ondata a ottobre, serviranno scelte impopolari”