Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Viaggi all’estero, stretta prorogata fino al 30 aprile: regole e lista dei Paesi

Immagine di copertina
Passeggeri in partenza per le vacanze pasquali all'aeroporto di Malpensa a Ferno, 3 aprile 2021. Credit: ANSA/Mourad Balti Touati

Covid, viaggi all’estero: stretta prorogata fino al 30 aprile

Dopo le polemiche scoppiate in Italia sulla possibilità di viaggiare per turismo all’estero quando, a causa delle restrizioni Covid, sono invece vietati gli spostamenti su base nazionale, il governo ha fatto dietrofront. Non potendo bloccare i viaggi all’estero, il ministro della Salute Roberto Speranza ha diramato un’ordinanza per scoraggiarli, introducendo 5 giorni di quarantena al rientro in Italia e il doppio test in partenza e arrivo.

Ora arriva un ulteriore modifica. L’obbligo di quarantena di 5 giorni per chi rientra da un viaggio in uno dei paesi dell’Unione Europea è stato prolungato fino al 30 aprile prossimo, così come stabilito dall’ordinanza che ristabilisce anche la lista dei “Paesi sicuri” per i quali decade l’obbligo di quarantena di 14 giorni. Inoltre, Regno Unito, Irlanda del Nord, Austria e Israele tornano nell’elenco degli “Stati sicuri” quindi non sarà più obbligatorio rimanere in isolamento fiduciario per due settimane.

Viaggi all’estero e isolamento di 5 giorni al rientro: la lista dei Paesi
Chi torna da un viaggio all’estero da un paese dell’Unione Europea deve effettuare un test prima dell’ingresso in Italia, rispettare l’isolamento di 5 giorni al rientro e avere l’esito negativo di un altro tampone antigenico o molecolare. I Paesi della lista sono: Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

La novità di Regno Unito, Irlanda del Nord, Austria e Israele
La quarantena per 5 giorni (e non più 14 come previsto fino ad ora) è valida anche per l’Austria (ma non per chi proviene dal Tirolo che dovrà rimanere in quarantena per 14 giorni), il Regno Unito, l’Irlanda del nord, Israele.

Viaggi all’estero, le regole per i Paesi fuori dall’Unione Europea: 14 giorni di isolamento
Per tutti gli altri Stati fuori dall’Unione Europea resta l’obbligo di quarantena per 14 giorni. Chi rientra in Italia da uno di questi Paesi o da quelli Ue dovrà comunque obbligatoriamente sottoporsi a tampone (molecolare o antigenico) effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia e il cui risultato sia negativo, sottoporsi alla sorveglianza sanitaria e ad isolamento fiduciario per 14 giorni e al termine della quarantena effettuare un altro test.

Zona rossa, spostamenti verso l’aeroporto per i viaggi all’estero
Il ministero dell’Interno ha nuovamente chiarito che “è consentito andare in aeroporto in caso di viaggi per turismo verso destinazioni estere non interdette”, anche dalle zone arancioni o rosse. “Sono giustificati gli spostamenti finalizzati a raggiungere il luogo di partenza di questo tipo di viaggi che, in quanto generalmente consentiti, non possono subire compressioni o limitazioni al proprio svolgimento”. Sempre con l’autocertificazione.

Voli “Covid tested”
Il Corriere della Sera aggiunge una fondamentale precisazione: le restrizioni non riguardano chi arriva nel nostro Paese con voli “Covid-tested”.

Leggi anche: 1. A Pasqua non si può uscire dalla Regione ma si può andare all’estero per turismo: ecco in quali Paesi e le regole; // 2. Visite ad amici e parenti, picnic, viaggi: cosa si può fare (e cosa no) a Pasquetta

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Cronaca / Treviso, il coro shock di un gruppo di studenti sul bus contro l’autista donna: “Stupro, stupro”
Cronaca / Il Codacons chiede scusa a Fedez e ritira il comunicato: “Non volevamo accusarlo di evasione fiscale, ma andremo a fondo”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Cronaca / Treviso, il coro shock di un gruppo di studenti sul bus contro l’autista donna: “Stupro, stupro”
Cronaca / Il Codacons chiede scusa a Fedez e ritira il comunicato: “Non volevamo accusarlo di evasione fiscale, ma andremo a fondo”
Cronaca / Amianto killer in Marina Militare: Ministero della Difesa condannato per la morte di Aldo Martina
Cronaca / “Interventi contro i meridionali”, Vittorio Feltri andrà a processo per istigazione all’odio razziale
Cronaca / Violenta una 15enne e la costringe a prostituirsi: arrestato 64enne
Cronaca / Torino, gruppo di antagonisti assalta una Volante davanti alla questura. Mattarella esprime solidarietà agli agenti
Cronaca / Minaccia di buttarsi da 17 metri, paura a Pescara: si negozia da 18 ore
Cronaca / Trenitalia, nuove regole sui bagagli e sul trasporto di passeggini, bici e strumenti musicali. Poi lo stop
Cronaca / Melissa Satta non ci sta e querela: “Basta, definita ‘sex addicted’ per la rottura con Berrettini”