Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Verona, prof fa bendare l’alunna durante l’interrogazione in dad: la protesta degli studenti

Immagine di copertina
La foto della studentessa circolata online

Sospettava che la studentessa stesse barando durante un’interrogazione orale in didattica a distanza (Dad). Per questo, la docente le avrebbe chiesto di bendarsi per proseguire la verifica. Il caso ricorda quanto accaduto lo scorso ottobre a Scafati (Salerno), ma è successo a Verona e ha coinvolto una studentessa di 15 anni del liceo statale C. Montanari. A seguito della vicenda, l’ufficio scolastico regionale del Veneto ha avviato accertamenti.

La ragazza stava rispondendo molto bene alle domande della professoressa di tedesco. Tanto bene che la docente si sarebbe insospettita, pensando che la studentessa stesse ricorrendo a qualche escamotage per leggere degli appunti. Per questo, le avrebbe proposto di proseguire la verifica con una benda sugli occhi.

La ragazza, temendo l’interruzione dell’interrogazione, avrebbe acconsentito a bendarsi e avrebbe quindi proseguito l’esame, nell’imbarazzo dei compagni di classe connessi insieme a lei. “Mi sono sentita a disagio, come se mi stessero accusando di imbrogliare”, sono le sue parole, citate da Repubblica.

Il gesto della professoressa ha suscitato la curiosità dei compagni. Tramite il passaparola, la notizia è giunta ad alcuni genitori, che si sono rivolti al dirigente del liceo per segnalare quanto accaduto. Il preside, interpellato dal Corriere di Verona, ha detto di aver già avviato un’indagine interna per verificare e, in caso, prendere provvedimenti nei confronti del docente protagonista della vicenda.

La solidarietà della Rete degli Studenti Medi

A esprimere solidarietà alla studentessa coinvolta è stata la Rete degli Studenti Medi di Verona. “Siamo sconvolti e amareggiati dalle decisioni repressive prese della professoressa, ma purtroppo non sorpresi; Non è la prima docente che, durante le lezioni in didattica a distanza, decide di instaurare un clima del tutto inadatto per la nostra crescita e formazione”, si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook.

“La DAD è già di per se uno strumento che allontana lo studente dalla scuola e dal resto della comunità studentesca, non può diventare un pretesto per azioni intimidatorie nei confronti di chi sta sostenendo una prova di valutazione”, prosegue la Rete. “Offriamo piena solidarietà alla studentessa, a una di noi. Chiediamo che vengano presi dei seri provvedimenti, non è questa la scuola che vogliamo!”

Le reazioni politiche

“La scuola è una comunità educante nella quale l’obiettivo comune è educare, cioè far crescere in maniera equilibrata i giovani che ne fanno parte favorendone la maturazione e la formazione umana e personale”, ha commentato la sottosegretaria all’Istruzione, Barbara Floridia. “La cultura del sospetto non rientra tra gli obiettivi della scuola. Il gesto della professoressa mi sembra eccessivo ed inopportuno”. Il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, ha annunciato un’interrogazione parlamentare, parlando di «grottesco episodio».

Leggi anche: 1. Professore rimprovera studentessa durante l’esame in Dad e lei scoppia in lacrime: interviene la madre | VIDEO /2. Dad, gli studenti non ne possono più e i medici prevedono “conseguenze drammatiche”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi
Cronaca / Ancora un morto sul lavoro: operaio folgorato in un cantiere a Taranto
Cronaca / Maiorca, 4 turisti italiani arrestati per stupro di gruppo