Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Vendita de ‘Il Giornale’: l’operazione Angelucci-Feltri-Sallusti e l’uscita di scena di Berlusconi

Immagine di copertina
Fu TPI nei mesi scorsi a rivelare per primo la trattativa segreta degli Angelucci, editori di Tempo e Libero per l’acquisizione del Giornale della famiglia Berlusconi e la creazione di un vero e proprio polo editoriale di centrodestra. L’idea era ed è ancora quella di accompagnare la nascita di un nuovo centrodestra in Italia. Non a caso, le voci vengono rilanciate dalla stampa nazionale proprio in questi giorni, quando dopo la “disfatta” della battaglia per il Quirinale c’è la necessità di ricostruire su nuove basi l’alleanza moderata in Italia. Per questo le voci di un possibile passaggio di mano stanno riprendendo corpo. A quanto siamo in grado di rivelare, la famiglia di Arcore è però divisa. Mentre Mondadori è più propensa alla vendita, Paolo Berlusconi preferirebbe provare a tenere ancora il giornale che fu di Montanelli.
Il passaggio di mano del Giornale a livello simbolico potrebbe rappresentare la definitiva uscita di scena di Silvio Berlusconi dalla politica. Tanto più che a comprare sarebbe la famiglia Angelucci, animata dalla volontà di creare un polo editoriale di destra insieme ai suoi Libero e Tempo. La famiglia è ritenuta molto vicina a Matteo Salvini; quest’ultimo sempre presente ai compleanni di Angelucci senior. Se l’operazione dovesse andare in porto, a capeggiare il neonato Polo editoriale dovrebbe essere Alessandro Sallusti, attuale direttore di Libero. Fu proprio questo il vero motivo del suo passaggio nei mesi scorsi alla guida del giornale al posto di Vittorio Feltri.
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Cronaca / Treviso, il coro shock di un gruppo di studenti sul bus contro l’autista donna: “Stupro, stupro”
Cronaca / Il Codacons chiede scusa a Fedez e ritira il comunicato: “Non volevamo accusarlo di evasione fiscale, ma andremo a fondo”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Cronaca / Treviso, il coro shock di un gruppo di studenti sul bus contro l’autista donna: “Stupro, stupro”
Cronaca / Il Codacons chiede scusa a Fedez e ritira il comunicato: “Non volevamo accusarlo di evasione fiscale, ma andremo a fondo”
Cronaca / Amianto killer in Marina Militare: Ministero della Difesa condannato per la morte di Aldo Martina
Cronaca / “Interventi contro i meridionali”, Vittorio Feltri andrà a processo per istigazione all’odio razziale
Cronaca / Violenta una 15enne e la costringe a prostituirsi: arrestato 64enne
Cronaca / Torino, gruppo di antagonisti assalta una Volante davanti alla questura. Mattarella esprime solidarietà agli agenti
Cronaca / Minaccia di buttarsi da 17 metri, paura a Pescara: si negozia da 18 ore
Cronaca / Trenitalia, nuove regole sui bagagli e sul trasporto di passeggini, bici e strumenti musicali. Poi lo stop
Cronaca / Melissa Satta non ci sta e querela: “Basta, definita ‘sex addicted’ per la rottura con Berrettini”