Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:21
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Un milione e mezzo di lombardi non hanno nemmeno prenotato la prima dose del vaccino

Immagine di copertina
Credit: ANSA/ LOMBARDIA NOTIZIE

I fantasmi del vaccino in Lombardia sono il 17 per cento della popolazione vaccinabile della regione. Tra questi la quota più alta tra i 50 e i 60 anni, tra le categorie più a rischio

Un milione e mezzo di lombardi non hanno nemmeno prenotato la prima dose del vaccino. È quanto emerge dal confronto dei dati della platea Istat con quelli delle adesioni alla campagna vaccinale riportato da Repubblica. In Lombardia, quindi, il 17% dei circa 9 milioni di cittadini sopra i 12 anni è totalmente fuori dai radar delle vaccinazioni anti Covid.

La quota più alta tra i 50 e i 60 anni, tra le fasce d’età più a rischio

Nel dettaglio sono 286mila 50enni che non risultano prenotati alla prima dose del vaccino e oltre 180mila 60enni, rispettivamente il 17 per cento e il 14 per cento degli aventi diritto alla loro dose di Pfizer, Moderna (o anche Johnson e Astrazeneca, se sopra i 60). In totale, sono 466mila i nati fra gli anni Cinquanta e Sessanta, che in Lombardia ancora non hanno prenotato l’appuntamento per la somministrazione del vaccino anti Covid. Tra i 40enni emerge il 21% di defezioni per ora, cioè oltre 307mila. Tra i 30enni, mancano all’appello 239mila. Di 20enni ne mancano relativamente pochi, sono 160mila quelli che ancora devono fare il vaccino. Tra i giovanissimi invece all’appello ne mancano oltre 207 mila, un terzo degli aventi diritto.

La campagna vaccinale in Lombardia

Uno su 4 è vaccinato in Lombardia” dice all’Adnkronos Guido Bertolaso, coordinatore per la campagna vaccinale lombarda, commentando i dati relativi alle vaccinazioni, che vedono la Lombardia al top per le dosi somministrate. “La macchina funziona e non smetterà di farlo nemmeno a Ferragosto – sottolinea Bertolaso -. È un risultato di squadra, ma ancora tanto c’è da fare, il vaccino è un’arma che funziona contro il Covid e i dati della Lombardia lo dimostrano”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / L’ex presidente catalano Puigdemont è stato arrestato in Sardegna
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne scomparso una settimana fa a Milano
Cronaca / A chi esulta per Dell’Utri do una notizia: non è stato assolto dalle condanne precedenti
Cronaca / L’ex presidente catalano Puigdemont è stato arrestato in Sardegna
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio Danish Hasnain: “È la mente di questo progetto criminoso pazzesco”