Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Vaccini, lo studio: “Prevengono all’88% l’infezione e al 97% il ricovero in terapia intensiva”

Immagine di copertina
Credit:/Jacob King/EPA

L’efficacia complessiva della vaccinazione anti-Covid è superiore al 70 per cento nel prevenire l’infezione in vaccinati con ciclo incompleto e superiore all’88 per cento per i vaccinati con ciclo completo. A rilevarlo è lo studio dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) che costituisce l’ultimo rapporto sull’efficacia dei vaccini, nonché il più aggiornato.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati dal Corriere della Sera, ha preso in considerazione gli ultimi 30 giorni. Si tratta ormai di dati molto accurati, considerati ormai i 27 milioni di vaccinati in Italia (ad oggi il 50 per cento della popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale nel nostro Paese).

Al di là del dato citato sulla prevenzione dell’infezione, il rapporto fornisce anche i dati sulla prevenzione dell’ospedalizzazione, che sale all’80,8 per cento per i vaccinati con ciclo incompleto e al 94,6 per cento per quelli che hanno completato il ciclo. Il dato cresce ulteriormente se si guarda la prevenzione dei ricoveri in terapia intensiva: l’efficacia, in questo caso, è pari all’88,1 per cento con ciclo incompleto e al 97,3 per cento con ciclo completo.

“L’efficacia vaccinale a ciclo completo in tutte le fasce d’età supera abbondantemente il 90 per cento; un ciclo completo di vaccini protegge, dunque, anche dagli effetti delle varianti”, ha dichiarato il presidente Iss Silvio Brusaferro durante la conferenza stampa del 16 luglio.

Per quanto riguarda i decessi, l’efficacia è pari al 79 per cento con ciclo incompleto e al 95,8 per cento con ciclo completo, ma l’Iss precisa le stime non tengono conto della presenza di soggetti con altre patologie, elemento che potrebbe accrescere il rischio di decesso.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rieti, 24enne scappa di casa e si suicida con la pistola del padre: gli avevano diagnosticato un principio di Sla
Cronaca / Alessia Pifferi, i dettagli shock dell’autopsia: trovati pezzi di pannolino nello stomaco della piccola Diana
Cronaca / “È vero, non abbiamo pagato gli stipendi”: la suocera di Soumahoro ammette le irregolarità nella coop Karibu
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Rieti, 24enne scappa di casa e si suicida con la pistola del padre: gli avevano diagnosticato un principio di Sla
Cronaca / Alessia Pifferi, i dettagli shock dell’autopsia: trovati pezzi di pannolino nello stomaco della piccola Diana
Cronaca / “È vero, non abbiamo pagato gli stipendi”: la suocera di Soumahoro ammette le irregolarità nella coop Karibu
Cronaca / Agrigento, litiga con il cardiologo e lo uccide a colpi di pistola nel suo studio
Cronaca / Milano, morto mentre faceva jogging perché nessuno del 112 parlava inglese
Cronaca / Svimez, l’allarme: nel 2023 recessione e mezzo milione di poveri in più nel Mezzogiorno
Cronaca / Ischia, il cane della famiglia rimasta vittima della frana ritrovato salvo in auto: “Aspettava i padroni”
Cronaca / Inquilino sfrattato, occupa casa e la distrugge: rinviato a giudizio
Cronaca / Ultras del Napoli pronti ad aiutare gli ischitani nei soccorsi, la Digos li blocca: “Pericolo sciacallaggio”
Cronaca / Torino, si arrampica sulla finestra e precipita dal primo piano: grave un bimbo di 18 mesi