Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Studentessa di 19 anni si suicida lanciandosi da un aereo, lo stage era andato male

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 1 Ago. 2019 alle 15:04 Aggiornato il 1 Ago. 2019 alle 15:09
0
Immagine di copertina
Alana Cutland

La studentessa si suicida buttandosi dall’aereo

Alana Cutland, 19 anni, studentessa di Cambridge, si è suicidata. La sua ricerca universitaria non è andata bene, quindi, tornando dallo stage che stava svolgendo in Madagascar la ragazza ha deciso di farla finita lanciandosi dall’aereo leggero che dall’isola africana la stava riportando a casa, nel Regno Unito.

La 19enne ha forzato l’apertura dello sportello del velivolo su cui stava viaggiando e si è buttata giù. Gli inquirenti hanno dichiarato che il corpo della ragazza sarà difficile da ritrovare, perché Alana Cutland si è lanciata nella zona della savana abitata dai felini. Gli animali potrebbero quindi essersi cibati del corpo senza vita della studentessa.

“Era una ragazza brillante e indipendente”, racconta la famiglia travolta dal dolore per la perdita della figlia. Alana Cutland stava conducendo ricerche su una rara specie di granchi nella remota area di Anjajavy.

Sul velivolo insieme alla ragazza c’erano il pilota e anche un turista britannico, Ruth Johnson. Entrambi hanno tentato di salvarla afferrandole una gamba. Ma la 19enne si divincolata e si è lanciata nel vuoto.

Nel periodo finale dello stage, la studentessa ha subito cinque attacchi di panico. Per questo Alana Cutland aveva deciso di tornare a casa. In quel momento ha compiuto il gesto suicida, lanciandosi dall’aereo.

Napoli, ragazza suicida, la lettera di un professore: “Università non è una gara, lasciate ai ragazzi la libertà di sbagliare”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.