Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Stretto di Messina, i no pass restano ancora bloccati (e spuntano gli scafisti)

Immagine di copertina

Passare lo stretto di Messina senza super green pass rinforzato è impossibile, o quasi.

In questi giorni si è fatta più aspra la tensione tra il presidente della regione Sicilia Nello Musumeci e il governo sul tema dell’obbligo di green pass rafforzato per salire a bordo dei traghetti che uniscono la Calabria all’isola.

Al centro della polemica c’è il fatto che pur non essendoci “teoricamente” restrizioni per chi, sprovvisto di super pass, vuole lasciare la propria regione, in Sicilia la necessità di usufruire di mezzo di trasporto per cui la certificazione è necessaria rende di fatto impossibile allontanarsi dall’isola, o arrivare.

Ne è seguito un’impasse, con molte persone che sono rimaste bloccate sulle coste di Sicilia e Calabria.

Musumeci ha scritto al governo per chiedere provvedimenti, il sindaco di Messina Cateno De Luca sta protestando pacificamente da ieri alla rada San Francesco, dove si trovano gli imbarcaderi dei traghetti. Ha annunciato che se il governo non modificherà la norma da domani attuerà lo sciopero della fame.

Tra le persone rimaste bloccate ci sono no vax, ma anche immunodepressi ed ex scettici, persone che di recente hanno ricevuto la prima dose di vaccino ma devono aspettare la seconda per ottenere il super green pass.

L’escamotage

L’ormai ex giudice messinese Angelo Giorgianni ha trovato un’alternativa per aggirare il sistema. Dopo una manifestazione a Roma contro il Green Pass, per rientrare in Sicilia ha evitato il traghetto chiedendo un passaggio a dei pescatori. Giorgianni è sbarcato domenica pomeriggio e le sue prime parole, pronunciate dopo aver toccato terra, sono state: “Ormai ci siamo ridotti peggio degli extracomunitari“.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Un sacchetto in testa, ma non moriva”: così è stata uccisa Laura Ziliani
Cronaca / Cosenza, vicepreside fa coprire i jeans strappati di una studentessa con lo scotch: “Inadeguati al contesto”
Cronaca / Elisabetta Franchi, la testimonianza: “Fece tornare diversi manager dalle vacanze per un meeting improvvisato”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Un sacchetto in testa, ma non moriva”: così è stata uccisa Laura Ziliani
Cronaca / Cosenza, vicepreside fa coprire i jeans strappati di una studentessa con lo scotch: “Inadeguati al contesto”
Cronaca / Elisabetta Franchi, la testimonianza: “Fece tornare diversi manager dalle vacanze per un meeting improvvisato”
Cronaca / Castellammare, spari tra la folla della movida: ferita una ragazza di 23 anni
Cronaca / Covid, oggi 19.666 casi e 105 morti: il bollettino del 27 maggio 2022
Cronaca / Al ristorante senza pagare: “Siamo Casamonica”. Tre esponenti arrestati per estorsione
Cronaca / Lavoro h24: “Che il diritto salariale delle casalinghe sia fissato per legge”
Cronaca / Neonata ricoverata per emorragia cerebrale: risultata positiva alla cocaina
Cronaca / Vaiolo delle scimmie: ecco tutto quello che c’è da sapere
Cronaca / Rogo a Stromboli, Ambra Angiolini: “Sono qui a dare una mano, non è stata una notte facile”