Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Olindo e Rosa innocenti”: gli haters dei Castagna a processo per diffamazione

Immagine di copertina
Olindo e Rosa Bazzi

La procura di Como ha proceduto alla citazione diretta a giudizio nei confronti di una serie di commentatori della pagina Facebook “Olindo Romano e Rosa Bazzi innocente” nonché dell’amministratore del gruppo Paola Pagliari.

A seguito di alcuni servizi tv e di articoli sul caso Erba in cui, tra le altre cose, veniva adombrato il sospetto di un coinvolgimento nella strage da parte dei fratelli Pietro e Beppe Castagna nonché del loro defunto padre Carlo, i due fratelli avevano sporto numerose denunce.

Tredici le persone citate in giudizio tra la Lombardia, il Lazio e la Basilicata per aver diffamato a vario titolo i Castagna. In particolare, l’amministratrice del gruppo aveva scritto dell’appena defunto Carlo Castagna (il quale perdonò gli assassini della moglie, della figlia e del nipote, oltre che della vicina di casa) che “ha perdonato in tutta fretta per tappare la bocca a tutti”.

A titolo di esempio, un altro utente, Maurizio C., aveva scritto che “È morto l’unico che doveva dire la verità”, Luigi R.: “Troppe chiacchiere su questo bauscia: resta in putrefazione”. Marco G.: “Si è portato la verità nella tomba, altrimenti doveva fare il nome dei figli”.

Il pubblico ministero ha quindi richiesto per l’amministratrice della pagina “Olindo Romano e Rosa Bazzi innocente” 9 mesi di pena ridotti di due mesi, 6 mesi per altri due commentatori e ha proposto per altri 10 commentatori 2.100 euro di sanzione.

Leggi anche: Strage di Erba, Marzouk rinviato a giudizio per diffamazione contro la famiglia Castagna
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Cronaca / Identificato allo Spallanzani di Roma il primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie
Cronaca / I buchi nelle indagini sulla strage di Capaci: quelle tracce mai seguite
Cronaca / Rimorchiatore affonda al largo di Bari, 5 morti: “Capitano trovato vivo su una zattera”
Cronaca / Il pm Tescaroli a TPI: “Sulla strage di Capaci presunti interessi esterni a Cosa nostra”
Cronaca / Falcone e quelle indagini naufragate su Mattarella e Gladio
Cronaca / ESCLUSIVO TPI: Falcone spiato da apparati dello Stato durante l’interrogatorio (finora ignoto) a Licio Gelli
Cronaca / Tragedia asilo l’Aquila, il giallo del freno a mano: cosa sappiamo