Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Stadio della Roma: in 12 rinviati a giudizio, tra cui anche l’imprenditore Luca Parnasi

Immagine di copertina

Il processo avrà a inizio il prossimo 5 novembre

Stadio Roma: 12 rinviati a giudizio. C’è anche Parnasi

Dodici rinviati a giudizio nell’ambito del filone principale dell’inchiesta sul nuovo Stadio della Roma.

Lo ha stabilito il gup Di Lauro. Tra coloro che dovranno andare a processo vi sono l’imprenditore Luca Parnasi, l’ex vicepresidente del Consiglio della Regione Lazio di Forza Italia, Adriano
Palozzi, Michele Civita, ex assessore regionale del Partito Democratico, e il soprintendente ai beni culturali, Francesco Prosperetti.

Il dibattimento avrà inizio il prossimo 5 novembre, davanti ai giudici della ottava sezione penale.

Tra i reati contestati agli imputati, quelli di associazione a delinquere, corruzione e finanziamento illecito.

Tre ex consiglieri di amministrazione della società Eurnova, appartenente a Luca Parnasi, hanno invece patteggiato due anni di reclusione.

Si tratta di Luca Caporilli, Giulio Mangosi e Simone Contasta.

La vicenda ha avuto anche un secondo filone d’inchiesta, che ha visto protagonista, tra gli altri, anche Marcello De Vito, ex presidente dell’assemblea Capitolina in quota M5S.

De Vito, arrestato il 20 marzo scorso con l’accusa di corruzione, di recente ha ottenuto gli arresti domiciliari dopo tre mesi trascorsi in carcere.

Insieme a De Vito era stato arrestato anche l’avvocato di quest’ultimo, Camillo Mezzacapo, considerato il braccio destro di De Vito nella vicenda delle presunti tangenti intascate.

Per questo secondo filone di inchiesta, le indagini devono ancora concludersi.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Diciottenne uccide il padre a coltellate: “Volevo difendere mamma, lui ci picchiava da anni”
Cronaca / Sonia Bruganelli rapinata a Roma: “Mi hanno strappato il Rolex dal polso, ho avuto tanta paura”
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Diciottenne uccide il padre a coltellate: “Volevo difendere mamma, lui ci picchiava da anni”
Cronaca / Sonia Bruganelli rapinata a Roma: “Mi hanno strappato il Rolex dal polso, ho avuto tanta paura”
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Cronaca / Treviso, il coro shock di un gruppo di studenti sul bus contro l’autista donna: “Stupro, stupro”
Cronaca / Il Codacons chiede scusa a Fedez e ritira il comunicato: “Non volevamo accusarlo di evasione fiscale, ma andremo a fondo”
Cronaca / Amianto killer in Marina Militare: Ministero della Difesa condannato per la morte di Aldo Martina
Cronaca / “Interventi contro i meridionali”, Vittorio Feltri andrà a processo per istigazione all’odio razziale
Cronaca / Violenta una 15enne e la costringe a prostituirsi: arrestato 64enne
Cronaca / Torino, gruppo di antagonisti assalta una Volante davanti alla questura. Mattarella esprime solidarietà agli agenti
Cronaca / Minaccia di buttarsi da 17 metri, paura a Pescara: si negozia da 18 ore