Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“Crepa, una napoletana di meno”: gli agghiaccianti insulti social alla bambina ferita nella sparatoria a Napoli

Immagine di copertina
Messaggi per la piccola Noemi, la bambina ferita durante un raid di camorra a Napoli, all'esterno dell'ospedale Santobono dove è ricoverata, Napoli, 7 maggio 2019. Credit: ANSA/CESARE ABBATE

Sparatoria Napoli bambina Noemi | Noemi, la bambina di 4 anni rimasta ferita nella sparatoria di Napoli sta lottando tra la vita e la morte da venerdì 3 maggio. La piccola si trova ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Santobono.

Quel giorno, durante l’agguato a piazza Nazionale, Noemi è stata colpita da una pallottola. “Si sta prestando la massima attenzione alle condizioni del polmone sinistro, quello più compromesso dal proiettile, per verificarne la vascolarizzazione”, hanno spiegato i medici.

Al momento “si continua la sedazione e la ventilazione meccanica con alta concentrazione di ossigeno”.

Nel pomeriggio di martedì 7 maggio, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è andato a fare visita alla piccola dopo la mattinata trascorsa al teatro San Carlo dove, insieme ai Capi di Stato di Spagna e Portogallo, ha dedicato un lungo applauso a Noemi.

La piccola sta lottando tra la vita e la morte al nosocomio pediatrico e, nel mentre, sui social alcuni utenti pubblicano commenti agghiaccianti e inverecondi sotto le notizie della sparatoria.

Il clima di odio e veleno su Facebook e Twitter non è più tollerabile, tanto che questa volta è partita una denuncia alla polizia postale contro gli autori dei commenti contro Noemi.

I commenti sono stati segnalati allo sportello “Difendi la città” del comune di Napoli.

Sparatoria Napoli bambina Noemi
I commenti apparsi sui social. Screenshot di Globalist.it

Nei post un uomo augura alla piccola Noemi di morire, in quanto napoletana: “Spero che crepi, una napoletana di meno”.

E un altro scrive: “Morti di fame, puzzate, fate una bella guerra tra voi così sparano ancora ad altri bambini”.

Sparatoria di Napoli, la vicenda | Nella sparatoria sono rimaste ferite anche altre due persone oltre Noemi: una donna, la nonna della bambina, e l’uomo in fin di vita il pregiudicato Salvatore Nurcaro, 31enne obiettivo del killer.

Il video | A riprendere la scena sono state le telecamere di un negozio vicino a piazza Nazionale: nel video si vede lo sparatore con l’arma in mano che rincorre Nurcaro. Il filmato dura dodici secondi e mostra la piccola Noemi con la nonna all’angolo del bar Elite, inconsapevoli per quanto sta per succedere.

Sparatoria Napoli bambina Noemi | Le reazioni dei politici: da Fico a Salvini e Di Maio
Sparatoria Napoli bambina Noemi | Le condizioni di Noemi, la bambina ferita, restano gravi
Chi è Antonio Piccirillo, il figlio del boss che è sceso in strada per dire no alla Camorra
Altro che sicurezza e prima gli italiani, del ministro-poliziotto in divisa la Camorra se ne frega e spara anche ai bambini
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 7.975 casi e 65 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / Trasporti pubblici gratis per combattere l’inquinamento: l’esperimento al via a Genova
Cronaca / Giulia Talia, la prima aspirante Miss Italia dichiaratamente lesbica: “Spero di essere d’aiuto ad altri”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 7.975 casi e 65 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / Trasporti pubblici gratis per combattere l’inquinamento: l’esperimento al via a Genova
Cronaca / Giulia Talia, la prima aspirante Miss Italia dichiaratamente lesbica: “Spero di essere d’aiuto ad altri”
Cronaca / Il governo usa il Covid come scusa per respingere e rimpatriare i migranti
Cronaca / Giornalista molestata, il conduttore si difende: “Non volevo minimizzare”. Identificato il tifoso
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Cronaca / Cosa sappiamo (e cosa non sappiamo) di Omicron, la variante con 32 mutazioni
Cronaca / Pedopornografia, abusavano delle figlie e scambiavano foto in chat: 5 arrestati
Cronaca / Variante Omicron, riunione emergenza G7. Von der Leyen: “Corsa contro il tempo”
Cronaca / Covid, oggi 12.932 casi e 47 morti: il bollettino del 28 novembre 2021