Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“La polizia ci ha schiacciati e travolti”, a TPI parla il sindacalista ferito con Fassina

Immagine di copertina
Immagine: frame da video dell'agenzia di stampa Dire

Le testimonianze di alcuni sindacalisti presenti sotto la sede di Roma Metropolitane quando la polizia ha forzato il blocco dei lavoratori

“La polizia ci ha schiacciati e travolti”, a TPI parla il sindacalista ferito con Fassina alla manifestazione a Roma

“Stavamo manifestando pacificamente per difendere 152 posti di lavoro dei lavoratori di Roma metropolitane quando inspiegabilmente la polizia ha forzato il cordone. Io e Fassina, che eravamo in fondo, siamo rimasti schiacciati e siamo stati travolti da questa azione della polizia”. A raccontare a TPI la dinamica di quanto accaduto ieri, 1 ottobre 2019, sotto la sede di Roma metropolitane è Natale Di Cola, segretario della Cgil di Roma e del Lazio.

Il sindacalista racconta che l’azione della polizia è avvenuta “per scortare all’interno un emissario del comune che doveva andare a liquidare la società”. Per questo, sostiene, “c’è anche una responsabilità del comune che ha voluto forzare la mano”.

“Per fortuna me la sono cava con qualche contusione”, prosegue il sindacalista, “ma la paura è stata davvero tanta”.

Anche Luigi Venturini, rsa della Cgil, era presente al momento dei fatti. “Avevamo comunicato sia all’azienda sia alla questura che avremmo presidiato il marciapiede davanti alla sede della società e che avremmo rappresentato in buona fede le nostre ragioni”, racconta a TPI. “Quando hanno provato a forzare il cordone, alcuni colleghi e rappresentanti sindacali e politici, tra cui Fassina, sono rimasti feriti. Cinque o sei persone però hanno scelto di tenersi le escoriazioni, senza andare in ospedale”.

Polizia forza il blocco dei lavoratori di Roma Metropolitane: cosa succede adesso

Oggi pomeriggio, alle 17, i lavoratori hanno lanciato un presidio in Campidoglio per esprimere solidarietà a lavoratori, sindacalisti ed esponenti politici picchiati sotto la sede di Roma Metropolitane. “Vogliamo lanciare uno sciopero generale delle partecipate a Roma e dire chiaramente al Comune che i lavoratori non si liquidano”, spiega Natale Di Cola. “Questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, la città è in declino, ma vogliamo sottolineare che c’è una parte buona che lotta per rivendicare i diritti dei lavoratori”.

Domattina, alle 9, è previsto un incontro con il questore presso la Questura di Roma, durante il quale i lavoratori chiederanno un chiarimento sull’azione delle forze dell’ordine.

“Non vogliamo in alcun modo una liquidazione come è stato paventato dall’amministrazione”, ribadisce Venturini. “Chiediamo dei chiarimenti, vogliamo capire chi ha dato l’ordine di quest’azione di forza. Non riusciamo a capire il motivo di questa dimostrazione di forza nei confronti di persone che erano sedute o in piedi a manifestare pacificamente”.

Stefano Fassina ferito a Roma durante una protesta: ecco cosa è successo

Ti potrebbe interessare
Cronaca / La guerra mediatica fra le tv sul caso di Denise Pipitone
Cronaca / Roma, cuoca rapinata e violentata nella sala mensa della scuola
Cronaca / Covid, 6.946 casi e 251 morti nell'ultimo giorno
Ti potrebbe interessare
Cronaca / La guerra mediatica fra le tv sul caso di Denise Pipitone
Cronaca / Roma, cuoca rapinata e violentata nella sala mensa della scuola
Cronaca / Covid, 6.946 casi e 251 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Migranti, il sindaco di Lampedusa a TPI: “Salvini ora è al Governo, ci aiuti anziché fare propaganda”
Cronaca / “Io, malata di Sla assistita per anni da Martina Ciontoli, vi racconto chi è davvero la ragazza che avete odiato”
Cronaca / Migranti, a Lampedusa 2mila arrivi in 24 ore. Salvini preme su Draghi: “Porti chiusi”
Cronaca / Abrignani (Cts): “A giugno in Italia avremo circa 10 morti al giorno”
Cronaca / Coprifuoco a mezzanotte? L’alt di Speranza: chiede di posticipare al 24 maggio
Cronaca / Salernitana in serie A, muore 28enne durante i festeggiamenti
Cronaca / Vaccini, direttore medico Pfizer Italia: "Attenersi agli studi su richiamo a 21 giorni"