Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Scuola, i giornali criticano il ministro Bianchi. Il Corriere: “Gestione della ripresa inconcepibile”

Immagine di copertina

Settembre è ormai vicino ma i dubbi e le incertezze su come avverrà il rientro a scuola sono ancora tanti. Tra i temi ancora da chiarire, il distanziamento, la vaccinazione del personale scolastico e l’incremento dei trasporti locali. E così arrivano le prime critiche da parte dei media nei confronti del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Particolarmente duro il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, il quale, rispondendo alla lettera di un lettore, ha attaccato il ministero, chiedendo una rapida vaccinazione del personale non ancora immunizzato: anche “con l’obbligo se ci saranno tanti refrattari”. “Siamo arrivati ad agosto e purtroppo i timori per il ritorno a scuola crescono – scrive il direttore Fontana – Sembra di guardare un film già visto l’anno scorso. Decisioni fumose sui trasporti, misure annunciate ma non realizzate su affollamento delle aule, protocolli di sicurezza, vaccinazione degli insegnanti e dei ragazzi. Il ministro Bianchi mi appare molto concentrato sulla filosofia dell’istruzione piuttosto che impegnato nel produrre concretamente tutti i provvedimenti che servono”.

Un attacco da parte del quotidiano di via Solferino nei confronti di Bianchi che non ha precedenti. “È inconcepibile, soprattutto se si guarda ai risultati dei test Invalsi. Il rientro in classe dei ragazzi, il ritorno alle ore di lezione e di laboratorio, all’apprendimento insieme ai compagni è importante quanto la ripresa delle attività produttive. È un’incredibile forma di cecità – continua Fontana – non pensare al fatto che stiamo mettendo in pericolo la crescita dei giovani e il loro futuro. Tutti quelli che lavorano a scuola debbono vaccinarsi con una campagna serrata per convincere tutti o con l’obbligo se ci saranno tanti refrattari. Mi sembra che non ci siano alternative. E chi ci amministra deve togliere di mezzo quell’aria di sufficienza che spesso circonda il mondo della scuola, per cui se c’è un problema si lasciano subito a casa i ragazzi”.

Anche Libero, per la verità non nuovo ad attacchi del genere, ha criticato la gestione di questa fase così delicata da parte del titolare del Ministero dell’Istruzione. Per il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti, Bianchi è “un soggetto misterioso che dovrebbe governare il rientro a scuola di settembre e invece continua a latitare” e che “fa rimpiangere persino la Azzolina, i suoi banchi a rotelle e le sue conferenze stampa sull’inclusività variopinta della didattica a distanza”. Inoltre, in caso di un ritorno alla Dad, “inevitabili sarebbero le dimissioni di Bianchi”.

Leggi anche: Scuola, il piano Bianchi “copia” Azzolina e ha paura di nominare la didattica a distanza

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fiere di animali esotici, l’inchiesta della Lav sui “wet market” italiani
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fiere di animali esotici, l’inchiesta della Lav sui “wet market” italiani
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Cronaca / Positivi al Covid, accompagnano i figli a scuola prima dell’esito del tampone: due classi in quarantena
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Cronaca / Green pass per tutti i lavoratori: multe fino a 1.500 euro e stop allo stipendio per chi non ha la certificazione
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"