Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 11:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Schio dice no alle pietre d’inciampo per i deportati: “Sono divisive”

Immagine di copertina

Il consiglio comunale boccia la mozione presentata dal Pd: "Rischiano di portate odio"

Schio dice no alle pietre d’inciampo per i deportati: “Sono divisive e portano odio”

Fa discutere il ‘no’ del comune di Schio ad una mozione presentata dal Pd per il posizionamento di pietre d’inciampo laddove risiedevano i deportati della città morti nei lager. La motivazione? Secondo Alberto Bertoldo di ‘Noi Cittadini’, lista di maggioranza di centrodestra, iniziative del genere “rischiano di portare di nuovo odio e divisioni. Lasciamo che le vittime riposino in pace”.

Un altro consigliere dello stesso gruppo, Renzo Sella, aggiunge: “Come possiamo pensare di ricordare solamente qualcuno, a discapito di altri?”. La mozione, presentata dal Pd, voleva ricordare le 14 vittime subite dalla città.

La maggioranza di destra dell’aula consiliare ha respinto la mozione. La Lega si è astenuta. Per la senatrice Daniela Sbrollini di Italia Viva “a Schio è stata scritta una brutta pagina. La bocciatura non trova giustificazioni”. Leonardo Dalla Vecchia, capogruppo del PD in consiglio comunale scrive che “non ci sono giustificazioni, non ci sono alibi”.

Una vicenda quella di Schio che ha avuto clamore anche a livello nazionale. Il deputato del Pd Emanuele Fiano commenta su Facebook: “Ditemi che non è vero. Il Comune di Schio dice no alle pietre d’inciampo perché divisive, cose da non credere”.

Padova, il sindaco paragona i profughi ai deportati ebrei: è polemica

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Green Pass, l’Italia non si blocca: proteste in tutto il Paese contro l’obbligo sul luogo di lavoro, ma senza disagi
Cronaca / Covid, oggi 2.732 casi e 42 morti: il bollettino del 15 ottobre 2021
Cronaca / Due gemelli cambiano sesso lo stesso giorno: Giulio e Guido sono Giulia e Gaia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Green Pass, l’Italia non si blocca: proteste in tutto il Paese contro l’obbligo sul luogo di lavoro, ma senza disagi
Cronaca / Covid, oggi 2.732 casi e 42 morti: il bollettino del 15 ottobre 2021
Cronaca / Due gemelli cambiano sesso lo stesso giorno: Giulio e Guido sono Giulia e Gaia
Cronaca / Addio ad Alitalia, nasce Ita Airways: nuovo logo, aerei azzurri e tricolore sulla coda
Cronaca / Green Pass, i no vax Barillari e Cunial occupano gli uffici della Regione Lazio
Cronaca / Green Pass obbligatorio, ma i tamponi non bastano per tutti i lavoratori
Cronaca / I No Pass non fermano l'Italia: niente blocco a Trieste
Cronaca / Lo storico Emilio Gentile a TPI: “Sciogliere Forza Nuova? Attenzione all’effetto martirio”
Cronaca / Viaggio nella galassia No pass: “Non siamo tutti fascisti”
Cronaca / Lotta eversiva, affari oscuri e droga: chi sono i militanti di Forza Nuova che hanno assaltato la Cgil