Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Sardegna, denunciato presunto stupro di gruppo simile al caso Grillo jr: la procura vuole archiviare

Immagine di copertina

A due giorni dall’udienza preliminare a carico del figlio di Beppe Grillo, Ciro, e dei suoi tre amici, Edoardo Capitta, Vittorio Lauria e Francesco Corsiglia indagati per un presunto stupro di gruppo avvenuto nel 2019 in Costa Smeralda, viene alla luce un episodio dalle circostanze simili, che coinvolgerebbe altri ragazzi, avvenuto sempre in Costa Smeralda nello stesso periodo.

Due ragazze hanno denunciato di aver subìto uno stupro di gruppo da parte di 4 giovani conosciuti in discoteca in Costa Smeralda nella notte tra l’8 e il 9 luglio 2019 sulla spiaggia di Baja Sardinia a Porto Cervo. Secondo il racconto delle giovani – due ventenni che facevano le animatrici turistiche nel posto – intorno alle due di notte erano in discoteca dove avevano bevuto un paio di cocktail e ballato fino a tardi. In discoteca incontrano 4 ragazzi campani con cui iniziano a conversare. Poi i ragazzi propongono alle ragazze di recarsi in spiaggia, non lontano da lì. E qui sarebbe iniziato un incubo per le due ventenni. Violenze sessuali di gruppo, abusi di ogni tipo, secondo la loro versione.

Il periodo è lo stesso (luglio 2019), i racconti molto simili c’è un video e vi sono chat. Ma qui i pm hanno chiesto l’archiviazione e le presunte vittime si oppongono, denunciando l’assurdità di tale scelta. “Decisione assurda. Perché noi non siamo state credute?”, si chiedono. Le due inchieste, parallele, sono coordinate dalla stessa Procura, quella di Tempio Pausania, guidata da Gregorio Capasso.

“Sono due casi fotocopia, eppure per il figlio di Grillo è stato chiesto, giustamente, il processo, e per gli stupratori di mia figlia, l’archiviazione. Perché? Hanno fatto un gran casino sul caso di Grillo, giustamente. Invece per gli stessi fatti, i quattro giovani che hanno distrutto l’esistenza di mia figlia, vanno archiviati”, dice la madre di  una delle due ragazze.

Sarà adesso il gup a decidere se i quattro indagati meritano il processo o l’archiviazione. Secondo la Procura “non sono emersi elementi obiettivi – come si legge nella richiesta di archiviazione a firma del Procuratore Gregorio Capasso e della pm Ilaria Corbelli – idonei all’incolpazione dei responsabili e nemmeno sufficienti a dimostrare la consumazione del reato in trattazione”.

Come riporta l’AdnKronos, per la Procura di Tempio Pausania, la stessa che indaga su Grillo Junior “l’attività di indagine compiuta non solo non ha consentito di acquisire elementi di prova sufficienti per ritenere integrate e comunque dimostrate e dimostrabili le ipotesi di reato, bensì ha anche messo in luce una serie di incongruenze tali da indurre gli investigatori a dubitare della obiettiva corrispondenza a realtà del vissuto delle vittime, sì come descritto dalle dichiarazioni delle stesse, o quantomeno della oggettiva percepibilità dello stesso, sì da condurre a valutare lo stesso sotto due diversi profili: uno emozionale, che vede le due ragazze sicuramente offese secondo la loro percezione dei fatti e, quindi, secondo una soggettiva elaborazione del ricordo. L’altro, critico, asettico e razionale, al quale deve attenersi questo pubblico ministro nel valutare analiticamente i fatti”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Oristano, percepivano il reddito di cittadinanza senza averne i requisiti: 60 persone denunciate
Cronaca / Il governo apre alle Regioni: allo studio nuove regole per rendere meno probabile l’accesso alla zona rossa
Cronaca / Melandri si difende: “Sono un free vax, ognuno deve essere libero di scegliere il proprio destino” | VIDEO
Cronaca / Stupro di Capodanno, le intercettazioni shock: “Ce semo divertiti”, “Colpa della famiglia di lei”
Cronaca / Jacobs divorzia dall’agenzia di Fedez: scarsa promozione dell’immagine
Cronaca / Tenta la fuga dalla casa di riposo: 91enne muore dopo essersi calato con le lenzuola dalla stanza
Cronaca / Cassazione: “Rapina aggravata se con mascherina”. Ma il ladro protesta: “Era obbligatoria”