Carabiniere ucciso a Roma, Rita Dalla Chiesa zittisce Saviano: “Strumentalizzazione pesante” | Foto

La conduttrice contro lo scrittore: "Toglietegli la scorta. È morto un carabiniere e lui parla di migranti"

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 29 Lug. 2019 alle 08:05 Aggiornato il 29 Lug. 2019 alle 08:06
0
Immagine di copertina
Rita Dalla Chiesa contro Roberto Saviano

Rita Dalla Chiesa contro Saviano dopo il post dello scrittore sul carabiniere ucciso a Roma, Mario Cerciello Rega. La conduttrice si è scagliata contro il giornalista che aveva scritto sul suo profilo Facebook una lunga riflessione a commento dell’assassinio del vicebrigadiere 35enne morto nella notte tra il 25 e il 26 luglio scorso.

Carabiniere ucciso a Roma, Roberto Saviano: “Questa morte non sia usata come orrido strumento politico contro i migranti”

Dopo una premessa con il racconto dei fatti e riferendosi con la parola “balordi” ai due americani coinvolti, Elder Finnegan Lee e Christian Gabriel Natale Hjorth, Saviano ​era tornato a parlare di migranti.

“E ora la morte di Mario Cerciello Rega è già territorio saccheggiato dalla peggiore propaganda. La morte di un carabiniere in servizio non può essere usata come orrido strumento politico contro i migranti.

Delinquenti politici che, per allontanare da sé i sospetti sui crimini commessi, non esitano a usare i più deboli tra voi, e i più esasperati (ognuno ha una ragione per esserlo), per alimentare sentimenti razzisti che non hanno ragione di esistere. Quando la camorra uccide, non è pensabile incolpare tutti i campani…”.

E poi aveva continuato così: “Mi rendo conto che non è semplice, ma sta a noi comprendere la reale situazione criminale del nostro Paese e difendere il sacrificio di un uomo, di un carabiniere caduto mentre agiva rispettando il giuramento prestato alle leggi democratiche del suo Paese”.

Rita Dalla Chiesa contro Saviano
Credits: Roberto Saviano

Un post che ha scatenato, tra le varie, la reazione di Rita Dalla Chiesa che ha prontamente risposto sui social: “Questo ha scritto Saviano nel suo post -A me sembra, in forma buonista, una forma di strumentalizzazione pesante. Poi dite quello che volete. Con la vostra coscienza ci dovete fare i conti voi, non io”.

E poi il duro attacco della giornalista e conduttrice tv: “Auguratevi di non avere mai bisogno di un Carabiniere o un Poliziotto. Con quello che vi giocate per un cellulare, un ristorante o un paio di gambe che sembrano würstel al mare, loro cercano di far vivere nella dignità le loro famiglie.

Non una parola sul Vice Brigadiere ucciso. Tenetevi Saviano, i salotti radical chic, e mettete in frigo quel minimo di cervello che avete e che vi impedisce di accettare un confronto con chi non la pensa come voi”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.