Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Reddito di cittadinanza a evasi e carcerati: 298 persone denunciate a Napoli

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Reddito cittadinanza a evasi e carcerati. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha denunciato 298 persone che, tra settembre 2020 e maggio 2021, avrebbero illecitamente percepito il sussidio. Nonostante non ne avessero i requisiti.

Tra i casi scoperti, quelli di 8 richiedenti evasi dagli arresti domiciliari per andare a presentare domanda, e di una persona che ha presentato domanda mentre era in carcere a Santa Maria Capua Vetere (Caserta).

A realizzare l’attività investigativa, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Napoli nord e in collaborazione con l’Inps, sono stati i finanzieri del gruppo di Frattamaggiore i quali, dopo aver verificato il rispetto dei requisiti per la legittima percezione del beneficio, hanno individuato centinaia di domande irregolari presentate dai soggetti residenti nell’area nord della provincia di Napoli. Molte le domande che comprendevano persone destinatarie di provvedimenti giudiziari che per legge fanno venir meno i requisiti per il beneficio.

Il danno è stato quantificato dall’Inps di Afragola in circa 2,5 milioni di euro, mentre per i responsabili è scattata la revoca del reddito di cittadinanza e la denuncia all’Autorità Giudiziaria per truffa ai danni dello Stato.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Cyber Eagle 2022: nasce il primo meccanismo di difesa contro gli attacchi informatici dell’Aeronautica Militare
Cronaca / Brescia, dipendente comunale sollevata dall’incarico perché lesbica: il Comune dovrà risarcirla
Cronaca / Stupro di gruppo a Siena, il calciatore Manolo Portanova condannato a sei anni
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Cyber Eagle 2022: nasce il primo meccanismo di difesa contro gli attacchi informatici dell’Aeronautica Militare
Cronaca / Brescia, dipendente comunale sollevata dall’incarico perché lesbica: il Comune dovrà risarcirla
Cronaca / Stupro di gruppo a Siena, il calciatore Manolo Portanova condannato a sei anni
Cronaca / Sacerdote trasmette la messa su Facebook, Meta gliela censura: “Viola i diritti d’autore dei Mondiali in Qatar”
Cronaca / Reddito di cittadinanza: ecco cosa cambia dal 2023 e chi non lo riceverà più
Cronaca / La figlia di Toto Cuffaro entra in magistratura: “Oggi è un giorno speciale per me”
Cronaca / Palermo, partorisce in auto sotto gli occhi dei suoi tre figli
Cronaca / Si prostituisce per pagarsi gli studi ma finisce male: quattro arresti. I nomi
Cronaca / Shopping durante l’orario di lavoro: misure cautelari per 9 dipendenti del Parco dei Monti Lucretili
Cronaca / “Il silenzio della vittima non è consenso”: giudice rinvia a giudizio 32enne accusato di violenza sessuale