Pozzuoli, trovato cadavere decapitato: è di un 83enne

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 13 Lug. 2020 alle 15:00
8
Immagine di copertina

Pozzuoli, trovato cadavere decapitato: è di un 83enne, Alfredo Apuzzo

Il cadavere decapitato di un uomo di 83 anni è stato trovato ieri sera, domenica 12 luglio 2020, in un terreno vicino a un vecchio casolare a Pozzuoli, in Campania. La vittima si chiama Alfredo Apuzzo: il cadavere era in avanzato stato di decomposizione e la testa era distante qualche metro dal corpo. La macabra scoperta è stata fatta da alcuni residenti del posto, che hanno subito chiamato la polizia. Secondo le prime informazioni l’uomo viveva all’interno del vecchio casolare, un rudere in scarsissime condizioni igieniche. Ancora ignoto il modo in cui l’uomo è morto.

La salma è stata sequestrata dagli inquirenti, che hanno disposto l’autopsia per capire qualcosa in più su come è morto l’83enne. La polizia, dopo l’apertura dell’inchiesta da parte della procura di Napoli, ha già sentito alcuni residenti e conoscenti della vittima per ricostruire gli ultimi giorni di vita di Alfredo Apuzzo. Al momento non è esclusa alcuna ipotesi.

Leggi anche:

1. Pozzuoli, di nuovo positiva al Coronavirus paziente guarita mesi fa / 2. All’ospedale di Pozzuoli una “leggerezza” è costata 2 morti e 50 contagi: il focolaio Covid che fa tremare Napoli. Ma De Luca minimizza

8
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.