Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Chiavari, ucciso un orefice: era un ex collaboratore di giustizia

Immagine di copertina

Un orefice di 70 anni è stato trovato morto nella mattina di mercoledì 24 aprile 2019, accanto alla sua auto, a Chiavari, in provincia di Genova.

L’uomo, Pino Orazio, era originario della Sicilia ed era un ex collaboratore di giustizia. Il suo cadavere è stato rinvenuto nel parcheggio di un supermercato della cittadina genovese.

A uccidere Orazio è stato un colpo di arma da fuoco alla nuca, esploso da una pistola di piccolo calibro e da una distanza di 5-6 metri.

Sul posto si trova adesso la polizia, che sta cercando di ricostruire la dinamica di quanto accaduto.

Secondo le prime indagini della squadra mobile di Genova, l’orefice è stato colpito mentre stava raggiungendo la propria macchina. Sembra che non si sia trattato di un omicidio a scopo di rapina, dal momento che il marsupio di Orazio è stato trovato vicino al corpo, con all’interno il portafogli e i soldi.

Non è esclusa, al momento, nessuna pista. Né quella di un tentativo di rapina finita male, né quella di un’esecuzione.

Gli investigatori stanno acquisendo le immagini delle telecamere di sorveglianza del supermercato, ma anche quelle lungo la strada che dal negozio porta al parcheggio. Sono stati sentiti anche alcuni testimoni, dai quali però non sono arrivate informazioni significative.

Le ultime notizie di cronaca di TPI
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 15.085 casi e 103 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Covid: la grave forma della malattia raddoppierebbe il rischio di morte anche 12 mesi dopo la guarigione
Cronaca / Caso Greta Beccaglia, il molestatore si trasferisce in una località segreta: “Ora temo per mia figlia”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 15.085 casi e 103 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Covid: la grave forma della malattia raddoppierebbe il rischio di morte anche 12 mesi dopo la guarigione
Cronaca / Caso Greta Beccaglia, il molestatore si trasferisce in una località segreta: “Ora temo per mia figlia”
Cronaca / “Il regime di Al Sisi è responsabile per la morte di Giulio Regeni”, lo dice la Commissione Parlamentare
Cronaca / Von der Leyen: “È ora di discutere dell’obbligo vaccinale nell’Ue”
Cronaca / Covid, la conversione del leader veneto no vax dopo il ricovero per il virus: “Vaccinatevi tutti”
Cronaca / Letta: “Se il successore di Mattarella non sarà eletto a larga maggioranza, il governo cadrà”
Cronaca / Greta Beccaglia di nuovo in collegamento dopo le molestie: “Avevo bisogno di tornare alla normalità”
Cronaca / Pnrr, arrivano i primi 5,2 miliardi di euro per la scuola: ecco come saranno investiti
Cronaca / La variante Omicron minaccia il Natale: la situazione in Italia e nel mondo