Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:22
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Nonni ubriachi gettano in una stufa un bambino di 11 mesi

Immagine di copertina

I due potrebbero essere condannati all'ergastolo

Un bambino di 11 mesi è stato gettato in una stufa dai nonni. Il piccolo, che era stato affidato per qualche ora dalla mamma ai genitori del compagno, è morto carbonizzato. Secondo quanto emerso dalle indagini, la coppia era sotto l’effetto dell’alcol quando ha ucciso il nipotino. Il tragico episodio si è svolto in Russia nel gennaio 2019.

La vicenda

Viktoria, una donna di 20 anni che vive a Chakassia (Russia), aveva deciso di lasciare per poco tempo il suo bambino nelle mani dei suoceri. Non era la prima volta che affidava il neonato di 11 mesi alla coppia – composta da una 42enne e da un 47enne – almeno secondo quanto raccontato dai vicini.

Gli stessi che hanno confermato che l’uomo, il nonno del bambino, fosse spesso ubriaco. E così, probabilmente perché non sopportava più le urla del bimbo, il 47enne – che aveva bevuto molta vodka prima di tornare a casa quel giorno – ha buttato il piccolo nella stufa.

A trovare i resti è stata Viktoria una volta tornata a casa. Il bambino è morto per le elevate temperature all’interno della stufa. Dopo la denuncia alla polizia, è stata aperta un’inchiesta per omicidio. I due – la nonna sarebbe stata complice – rischierebbero l’ergastolo.

Le reazioni

“Riposa in pace, figlio mio. Il mio dolore non si spegne neanche per un attimo”, ha scritto la madre del bambino di 11 mesi in un post sui social. “Come farò a sopportare la tua assenza? Non posso abbracciarti. Posso solo guardare una tua fotografia, dove tu hai uno sguardo gentile e tenero e mi sorridi. Mi manchi tanto”, ha continuato Viktoria.

“Per favore, torna da me anche solo per un secondo. Vieni a trovarmi nei miei sogni. So che ora riesci a vedere tutto perché stai volando in alto”, ha concluso la mamma disperata.

I vicini di casa dei nonni, accusati di omicidio, sono scioccati dall’episodio: “Si sono sempre presi cura del piccolo. E i nostri bambini spesso sono stati da loro. Com’è potuto accadere?”.

LEGGI ANCHE: Una nipote filma la (dolce) reazione del nonno ogni volta che va a trovarlo | VIDEO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / No Green pass, manifestante aggredisce una dottoressa sulla metro: colpita da una testata
Cronaca / Migranti, allarme di Alarm Phone: “68 persone in pericolo, molti sono bambini”
Cronaca / Corteo No Green pass a Milano, un arresto e 83 denunce
Ti potrebbe interessare
Cronaca / No Green pass, manifestante aggredisce una dottoressa sulla metro: colpita da una testata
Cronaca / Migranti, allarme di Alarm Phone: “68 persone in pericolo, molti sono bambini”
Cronaca / Corteo No Green pass a Milano, un arresto e 83 denunce
Cronaca / Sui binari con le cuffiette, ragazza di 16 anni uccisa dal treno
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Cronaca / Covid, oggi 3.882 casi e 39 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Camilla è “morta per reazioni al vaccino AstraZeneca”, le conclusioni del medico legale
Cronaca / “Criminale senza scrupoli”: la garante dei detenuti di Ivrea paragona Draghi a Cesare Battisti