Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

La spettacolare foto della Nasa in cui il Sole sembra una zucca di Halloween

Immagine di copertina

La Nasa ha diffuso una foto del Sole che sembra un zucca

Halloween è Halloween proprio per tutti, anche per la Nasa che ha condiviso una foto pazzesca in cui si vede il Sole che sembra una zucca. È il periodo giusto per parlare di zucche e così l’agenzia governativa del programma spaziale degli Stati Uniti ha diffuso sul web una immagine incredibile in cui la stella assomiglia in modo incredibile alla celebre zucca di Halloween.

Nella didascalia che accompagna lo scatto particolare, la Nasa ha scritto: “Anche la nostra stella celebra la stagione spettrale: nel 2014, le regioni attive del Sole hanno creato il volto di Jack-o-lantern, visto alla luce ultravioletta dal nostro satellite Solar Dynamics Observatory”.

E così il Sole assume le sembianze della famosa grossa zucca arancione lavorata a mano, usata soprattutto nella tradizione dei paesi anglosassoni durante la ricorrenza di Halloween. L’immagine non è di oggi, ma è stata scattata qualche anno fa e immortala la stella con le regioni più attive che, emettendo più luce ed energia in determinate aree del Sole, sembrano gli occhi e la bocca della zucca di Halloween.

Credit: NASA/SDO

Per creare l’effetto particolare che mette in risalto le specifiche zone, l’agenzia aerospaziale ha combinato due serie di lunghezze d’onda ultraviolette, in giallo e oro. Il simpatico gesto della Nasa non stupisce, però! Già in passato, infatti, l’agenzia aerospaziale si era divertita a pubblicare una serie di scatti che si rifacevano a oggetti particolari.

A gennaio scorso il Long-Reconnaissance Imager (LORRI) ha catturato un oggetto nettuniano che assomigliava terribilmente a un pupazzo di neve (o a una caciotta), mentre nel 2004 sempre la Nasa ha diffuso uno scatto di una superficie rocciosa che assomigliava a un cuore.

La Nasa apre la Stazione spaziale internazionale ai privati
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Neve a bassa quota e gelo artico, torna l'inverno sull'Italia
Cronaca / Navigatore solitario disperso in mare tra Grecia e Italia: salvato dalla Guardia Costiera
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Neve a bassa quota e gelo artico, torna l'inverno sull'Italia
Cronaca / Navigatore solitario disperso in mare tra Grecia e Italia: salvato dalla Guardia Costiera
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Cronaca / Montepulciano, 23enne morto sul lavoro: è stato colpito al petto da un tubo di ferro
Cronaca / Milano, abusi su bambine in una scuola materna: maestro arrestato
Cronaca / Napoli, traghetto da Capri urta banchina: una trentina i feriti, uno in codice rosso
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani