Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Milano, in migliaia in piazza per sostenere il Ddl Zan: “Una legge di civiltà”

Secondo Luca Paladini, portavoce de I Sentinelli di Milano, circa 8.000 persone stanno partecipando alla manifestazione “Tempo Scaduto”

Milano, in migliaia in piazza per sostenere il Ddl Zan: “Una legge di civiltà”

A Milano è iniziata la manifestazione all’Arco della Pace per chiedere l’approvazione del Ddl Zan, con la partecipazione di migliaia di persone. Secondo Luca Paladini, portavoce de I Sentinelli di Milano, circa 8.000 persone stanno partecipando alla manifestazione intitolata “Tempo Scaduto”, rispetto alle 3500 persone che l’organizzazione prevedeva negli scorsi giorni. Tra questi diverse personalità del mondo dello spettacolo e lo stesso deputato del Partito Democratico Alessandro Zan, che ha promosso il disegno di legge contro l’omotransfobia.

“Questo è un successo per la democrazia che dimostra che l’Italia è un Paese civile e la stragrande maggioranza delle persone vuole una legge che tuteli le persone più vulnerabili”, ha detto oggi Zan secondo quanto riportato dall’Ansa. “Le persone e i cittadini vogliono far sentire la loro voce e chiedere alle istituzioni di approvare una legge di civiltà”, ha aggiunto. “Questa non è una legge sulle minoranze ma contro i crimini di odio. Tutti potrebbero essere colpiti da questi crimini per questo è importante approvarla”.

Zan ha detto di aspettarsi che il Senato continui a discutere la legge in maniera “ordinata e civile” e “senza sotterfugi e ostruzionismi”. “Senza utilizzare le prerogative di qualcuno per limitare la discussione democratica al Senato”, ha detto, “per portare a casa il prima possibile una legge che l’Italia aspetta da trent’anni”.

La manifestazione per il Ddl Zan all’Arco della Pace di Milano. Credit: Luca Paladini

“Sono molto felice di essere qui, è bellissimo vedere qui tante persone per una causa buona che non fa male a nessuno”, ha detto Malika Ayane a La Stampa, una degli artisti presenti. Per oggi era prevista anche la partecipazione di Paola Turci, Coma Cose, Gaia e Lella Costa.

“Noi ce l’abbiamo messa tutta per restituire al dibattito pubblico, una manifestazione che trasmetta l’urgenza di intervenire a protezione di un pezzo della nostra società”, ha affermato Paladini sul suo profilo Facebook. “E quando si è capaci fosse anche di tutelare una sola persona in più, è tutto il Paese che avanza, che migliora”.

L’iniziativa ha ricevuto il sostegno anche di Fedez, che ieri ha pubblicato su Instagram la locandina della manifestazione, ricevendo il ringraziamento dei Sentinelli. Negli scorsi giorni il rapper si è ripetutamente pronunciato a favore dell’approvazione del Ddl ed è stato al centro di caso politico per le sue dichiarazioni contro la Lega durante il concerto del Primo maggio, trasmesso in diretta da RaiTre.

Il ddl Zan è la sintesi di cinque disegni di legge che ampliano l’attuale “legge Mancino” che già oggi punisce i reati d’odio per ragioni razziali, etniche, religiose o legate alla nazionalità. In base alla proposta, approvata dalla Camera e attualmente al vaglio del Senato, chi discriminerà persone gay e trans rischierà fino a quattro anni di carcere. Contro il Ddl si sono schierati compattamente Lega e Fratelli d’Italia.

Leggi anche: 1. Fedez, la Lega contrattacca: “Vogliamo vedere il contratto tra società esterna e la Rai” /2. Su Fedez vi state ponendo le domande sbagliate (di G. Cavalli) /3. Ddl Zan, Ostellari (Lega): “Fedez non sa le cose, strumentalizza solo. Sbaglia ma lo perdono” / 4. Ddl Zan, al concertone del Primo Maggio Fedez attacca la Lega: “La Rai voleva censurarmi”. Viale Mazzini smentisce, ma lui pubblica la telefonata: “Si adegui al sistema” / 5. E se i Ferragnez scendessero in politica?

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sassari, iniettata aria al posto dei vaccini: paura per 20 pazienti
Cronaca / Stretto di Messina, i no pass restano ancora bloccati (e spuntano gli scafisti)
Cronaca / Studentessa Usa denuncia stupro a Roma: “Bloccata per ore in un letto”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sassari, iniettata aria al posto dei vaccini: paura per 20 pazienti
Cronaca / Stretto di Messina, i no pass restano ancora bloccati (e spuntano gli scafisti)
Cronaca / Studentessa Usa denuncia stupro a Roma: “Bloccata per ore in un letto”
Cronaca / Beppe Grillo indagato a Milano per traffico di influenze illecite: nel mirino i contratti pubblicitari con la Moby
Cronaca / Francesca Amadori licenziata per le assenze ingiustificate: “Non lavorava da inizio dicembre”
Cronaca / Green pass, dalle tabaccherie alle librerie: dove è obbligatorio e dove no
Cronaca / Covid, oggi 83.403 casi e 287 morti: tasso di positività al 15,4%
Cronaca / Cani Violenti, un podcast di Piano P che racconta risse, pestaggi, incontri clandestini e lo spazio della ferocia nella provincia italiana
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Cronaca / È morta l’ultima figlia (illegittima) di Mussolini: chi era Elena Curti