Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Brescia, Frecciarossa fermato in stazione: “I due macchinisti erano ubriachi”

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 28 Apr. 2019 alle 15:59 Aggiornato il 29 Apr. 2019 alle 16:19
0
Immagine di copertina

AGGIORNAMENTO 29 APRILE – Le ferrovie dello Stato hanno comunicato i provvedimenti. “In relazione alla cancellazione del treno 9604 in partenza da Brescia alle ore 5.17, la stessa è stata disposta da Trenitalia dopo aver accertato la non idoneità dell’equipaggio alla conduzione del treno. Lo stringente e articolato sistema di controlli, predisposto dall’Azienda a garanzia della sicurezza dell’esercizio e dei propri passeggeri, che prevede anche controlli preventivi e a sorpresa sui propri equipaggi, si è rilevato pienamente efficace”.

La nota prosegue: “Nessuno dei 67 passeggeri in partenza da Brescia è stato fatto salire sul treno che è rimasto chiuso e inaccessibile. Tutti i clienti sono stati immediatamente trasferiti con un treno regionale alla stazione di Milano, per poi salire a bordo di un altro treno e raggiungere cosi’ la loro destinazione. Con riferimento allo specifico episodio, mai registratosi in precedenza, Trenitalia verificherà eventuali violazioni da parte dei macchinisti degli obblighi contrattuali e della deontologia professionale e si riserva di adottare tutti i provvedimenti del caso”.

Un brutto risveglio per i passeggeri del treno Frecciarossa in partenza da Brescia nella mattinata del 28 aprile. La corsa identificata con il codice 9604 di Frecciarossa delle ore 5:17, in partenza da Brescia con destinazione Napoli, è stata soppressa perché i due macchinisti alla guida erano ubriachi.

A dichiarare in tempo lo stato di ebrezza dei due uomini è stato il capotreno che, appurando le loro condizioni, ha dovuto immediatamente segnalare l’accaduto. Il capotreno non è riuscito a salire sul convoglio, poiché entrambi i macchinisti non sono stati in grado di aprire le porte. Da qui, la segnalazione alle autorità e il treno fermo in stazione.

Entrambi i macchinisti sono stati sottoposti al test dell’etilometro dagli uomini della Polizia Ferroviaria e della polizia stradale: uno dei due è risultato positivo al test, mentre il secondo ha chiesto l’intervento dei medici del 118.

Il treno è stato fermato nella stazione di Brescia e i 65 passeggeri che avrebbero dovuto viaggiare a bordo di quella vettura sono stati trasferiti in treno fino alla stazione di Milano Centrale, per poi proseguire su un altro treno Frecciarossa fino a Napoli.

Attualmente, le indagini sull’accaduto riguardo i due macchinisti ubriachi sono in corso.

“Siamo terrapiattisti e non paghiamo il biglietto”: a Pavia treno rimane bloccato per quasi un’ora

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.