Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

AstraZeneca, la Lombardia blocca i richiami con vaccino diverso: “Aspettiamo l’ok di Aifa”

Immagine di copertina
L'assessora alla Sanità e vicepresidente della Regione Lombardia Letizia Moratti (S) con il presidente della regione Attilio Fontana. ANSA / MATTEO BAZZI

La Lombardia sospende per oggi, sabato 12 giugno, e domani, domenica 13, i richiami eterologhi (con un vaccino diverso) per tutti i cittadini under 60 che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca. Nulla cambia invece per chi ha più di 60 anni. La Regione preferisce attendere un parere tecnico più dettagliato dell’Aifa, l’agenzia nazionale del farmaco, e del Ministero della salute.

Anche se in realtà una nota del ministero è già uscita. Come annunciato ieri in conferenza stampa dal ministro Speranza e dal generale Figliuolo, il comitato tecnico scientifico ha consigliato di usare i vaccini AstraZeneca solo per chi ha più di 60 anni e di somministrare agli under 60 che hanno avuto la prima dose di AstraZeneca la seconda usando il preparato di Pfizer o Moderna. Ma la Lombardia preferisce aspettare un “parere scientifico” dettagliato dell’ente regolatore sul mix di vaccini.

Dalla Regione fanno sapere infatti che dopo tutti i problemi che ci sono stati non si ritiene opportuno procedere alla vaccinazione “eterologa” senza parere scientifico dettagliato, visto che ci sono studi che incoraggiano questa prassi e altri che invece la sconsigliano. Lazio e Toscana, invece, hanno già comunicato che procederanno con il mix di vaccini come suggerito dal governo.

Nella nota diffusa da Regione Lombardia si legge: “In attesa di una nota ufficiale di Ministero della salute e di Aifa, competenti a rilasciare un parere scientifico, e allo scopo di tutelare quanto più possibile la salute dei cittadini e garantire i loro diritti, la Direzione generale Welfare ha deciso di sospendere cautelativamente i richiami eterologhi (quindi con un vaccino diverso) per tutti i cittadini under 60 che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca. Per chi ha più di 60 anni nulla cambia”.

La vicepresidente Letizia Moratti, assessora al Welfare, dopo avere consultato Guido Bertolaso, responsabile della campagna vaccinale lombarda, preferisce aspettare lunedì per capire come applicare le indicazioni date venerdì pomeriggio dal ministro Speranza e dal direttore del Cts Locatelli.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bollette, Draghi annuncia nuovi interventi contro i rincari: “Aiuti a famiglie più povere”
Cronaca / Natale in zona gialla: rischiano Lazio, Lombardia e Veneto
Cronaca / Torino, carabiniere tenta di sventare una rapina e viene accoltellato: fermato un 16enne
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bollette, Draghi annuncia nuovi interventi contro i rincari: “Aiuti a famiglie più povere”
Cronaca / Natale in zona gialla: rischiano Lazio, Lombardia e Veneto
Cronaca / Torino, carabiniere tenta di sventare una rapina e viene accoltellato: fermato un 16enne
Cronaca / Luca Morisi, la procura chiede l’archiviazione dopo l’indagine sulla serata con droga ed escort
Cronaca / Greta Beccaglia, parla l’uomo che ha molestato la giornalista: “Non sto bene per quello che ho fatto, voglio incontrarla”
Cronaca / Scuola, marcia indietro del governo: torna la didattica a distanza anche al primo positivo
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Cronaca / Covid, oggi 7.975 casi e 65 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / Trasporti pubblici gratis per combattere l’inquinamento: l’esperimento al via a Genova
Cronaca / Giulia Talia, la prima aspirante Miss Italia dichiaratamente lesbica: “Spero di essere d’aiuto ad altri”