Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

L’imprenditore arrestato per violenze a Milano era già stato denunciato 2 volte dall’ex moglie

Immagine di copertina
Credit: Instagram

L’imprenditore arrestato per violenze a Milano era già stato denunciato 2 volte dall’ex moglie

L’ex moglie di Antonio Di Fazio, arrestato la scorsa settimana a Milano con l’accusa di aver violentato una studentessa di 21 anni, ha confermato alla procura di Milano il “modus operandi” di violenze e narcotizzazioni che l’imprenditore avrebbe utilizzato anche in altri casi emersi negli ultimi giorni.

“Un racconto lungo e doloroso” quello fatto ai pm dalla donna, che aveva già denunciato per due volte Di Fazio, amministratore unico dell’azienda farmaceutica milanese Global Farma, da cui si è separata nel 2012. Entrambe le denunce, poi archiviate, sono state riprese negli ultimi giorni dagli inquirenti, assieme agli atti della causa di separazione, che confermerebbero l’utilizzo dello stesso schema impiegato contro altre presunte vittime sentite negli ultimi giorni. La donna ha dichiarato di essere stata di essere stata ripetutamente narcotizzata durante la relazione con Di Fazio e tenuta in una condizione di “soggezione psicologica” attraverso maltrattamenti, vessazioni continue e intimidazioni.

L’uomo è stato arrestato arrestato lo scorso venerdì 21 maggio con l’accusa di aver narcotizzato e violentato una studentessa di 21 anni che aveva portato nella sua abitazione. La ragazza ha raccontato di essere stata invitata a un incontro di lavoro per uno stage e di aver perso i sensi dopo aver bevuto un caffè. Durante la perquisizione in casa dell’uomo sono state trovate, nascoste in cucina, due confezioni di “Bromazepam”, un ansiolitico della famiglia delle benzodiazepine, che potrebbe aver somministrato alla ragazza, mescolandolo con un caffè e un succo d’arancia.

Negli scorsi giorni due delle ragazze sentite dai pm di Milano hanno dichiarato di essere state sequestrate per “giorni” o addirittura “settimane” da Di Fazio. Una fonte citata dall’Ansa, descrive le parole riportate nei verbali come “da film dell’orrore”. L’imprenditore avrebbe attirato le proprie vittime, tutte studentesse giovanissime, nel suo appartamento con la scusa di proporre loro uno stage nella propria azienda. Poi le avrebbe narcotizzate con tranquillanti sciolti nelle bevande e avrebbe abusato di loro. Gli inquirenti stanno indagando anche su una presunta “rete” di complici nel mondo della criminalità che potrebbero aver aiutato Di Fazio ad avvicinare le studentesse. Altre ragazze hanno già contattato gli investigatori e sarebbero pronte a loro volta a denunciare.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Green Pass, il governo firma il decreto: cos'è e come si ottiene
Cronaca / Covid, 1.325 nuovi casi e 37 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Il padre di Saman Abbas minacciò il fidanzato: “Lascia mia figlia o sterminiamo tutta la tua famiglia”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Green Pass, il governo firma il decreto: cos'è e come si ottiene
Cronaca / Covid, 1.325 nuovi casi e 37 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Il padre di Saman Abbas minacciò il fidanzato: “Lascia mia figlia o sterminiamo tutta la tua famiglia”
Cronaca / TPI Fest! arriva per la prima volta a Tor Bella Monaca (Roma, 22 – 23 – 24 Giugno)
Cronaca / L'allarme di Gimbe: "Numero di tamponi crollato, così si perde il tracciamento delle varianti"
Cronaca / Camilla Canepa, al pronto soccorso Tac senza contrasto ma Aifa indicava un’altra procedura
Cronaca / Stop al coprifuoco da lunedì, tutta Italia in zona bianca tranne la Valle D’Aosta: cosa cambia
Cronaca / Tragedia a Ferrara, bambino di un anno trovato morto in casa. Madre con tagli alle braccia
Cronaca / AstraZeneca, l’assessore D’Amato: “Nel Lazio il 10% di persone rifiuta il mix di vaccini”
Cronaca / Senza mascherina all'aperto dal 15 luglio: l'ipotesi del governo