Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“Non sa una parola ma deve passare”: così si pilotava l’esame di italiano di Suarez. L’intercettazione

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

“Non spiccica una parola” (di italiano). Emergono le prime intercettazioni sul caso della cittadinanza italiana concessa a Luis Suarez e frutto di una truffa. Secondo l’inchiesta della Guardia di Finanza e della Procura di Perugia, è emerso che gli argomenti della prova d’italiano sostenuta dall’attaccante del Barcellona e della nazionale uruguaiana sarebbero stati concordati prima e i punteggi assegnati prima ancora della svolgimento della prova.

Dalle intercettazioni effettuate emerge che l’esaminatore Lorenzo Rocca e l’incaricata della preparazione del candidato e dell’organizzazione della sessione d’esame, Stefania Spina, erano d’accordo nel far passare l’esame a Suarez. “Per dirtela tutta – si legge nello stralcio dell’intercettazione tra Diodato e Spina -, oggi ho chiamato Lorenzo Rocca che gli ha detto la simulazione d’esame e abbiamo praticamente concordato quello che gli farà l’esame”.

Suarez passerà l’esame non perché con un tocco di bacchetta magica avrà imparato l’italiano, ma perché “Con con 10 milioni a stagione di stipendio non glieli puoi far saltare perché non ha il B1”. Un compito difficile visto che “è un A1 (livello base)” e “non coniuga i verbi”, “parla all’infinito”, si legge nell’intercettazione.

E così Surez viene portato per mano verso l’esame, le cui domande sono note e lui deve limitarsi a imparare le risposte: “Lui sta memorizzando le varie parti d’esame” emerge dall’intercettazione ambientale tra Rocca e la Rettrice, Grego: “Deve essere sul binario, ecco” e ancora “sul verbale non ho problemi a metterci la firma perché in commissione ci sono io e mi assumerò la responsabilità dell’attribuzione del punteggio”.

L’esame va liscio come l’olio, dura pochi minuti (rispetto alle canoniche due ore) e si conclude con foto di rito, abbracci e ringraziamento del Rettore a Suarez. Un quadro che ha sollevato polemiche e condotto alle indagini della Guardia di Finanza.

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sulla cittadinanza in Italia

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Morte Luana D’Orazio, la perizia della procura: “L’orditoio era stato manomesso”
Cronaca / 3.838 nuovi casi e 26 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Referendum contro il green pass, parte la raccolta firme
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Morte Luana D’Orazio, la perizia della procura: “L’orditoio era stato manomesso”
Cronaca / 3.838 nuovi casi e 26 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Referendum contro il green pass, parte la raccolta firme
Cronaca / Green Pass all’aeroporto di Roma Fiumicino? I controlli con il QR code sono un miraggio: VIDEO
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli. In un video diceva: “Ti butto giù”
Cronaca / Vola in Moldavia per la fecondazione assistita: 30enne di Chivasso muore dopo l’intervento
Cronaca / Cinema, stadi e teatri all’80% e deroghe al metro di distanza: le ipotesi del Governo per il nuovo decreto
Cronaca / Parte la marcia per Patrick Zaki: “Draghi si muova e gli conferisca la cittadinanza italiana”
Cronaca / Maratona di Roma 2021: le strade chiuse e deviate per l’evento
Cronaca / Milano, il candidato del centrodestra Bernardo si sfoga con gli alleati: “Finanziate la campagna o mi ritiro”