Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Guardate se devo operare sto f****o di m***a”: sospeso primario a Varese

Immagine di copertina

Insulti omofobi: sospeso primario a Varese

È stato sospeso il primario accusato di aver pronunciato insulti omofobi contro un paziente sedato e sottoposto a un intervento chirurgico all’ospedale di Cittiglio, in provincia di Varese. La notizia è stata anticipata ieri nell’edizione serale del Tg3, e si riferisce a un esposto presentato da una persona presente all’intervento ai vertici della Asst Settelaghi, di cui fa parte l’ospedale, al Tribunale per i diritti del Malato di Varese e all’Ordine dei Medici.

Nel documento, visionato dall’Agi, si legge che il 25 marzo, in piena emergenza Covid, il primario “durante l’intervento, cominciava a innervosirsi senza motivo apparente, nonostante il paziente reggesse bene l’anestesia generale, tanto da cominciare in modo gratuito e senza motivo a insultare il paziente che in quel momento era in anestesia profonda profferendo ad alta voce le parole: ‘Ma guardate se io devo operare questo frocio di merda (….). Non è giusto che in questo periodo di emergenza debba perdere tempo per operare questi froci”.

“I presenti rimanevano stupefatti, attoniti da tanta violenza verbale”, si legge nell’esposto. Di fronte alla reazione di uno di loro che gli chiedeva se avesse qualcosa contro gli omosessuali, il primario lo avrebbe invitato a lasciare la sala operatoria. L’intervento si concludeva “con nervosismo e frettolosità”, col medico che avrebbe reiterato i suoi insulti omofobi. L’Ordine dei Medici di Varese ha aperto un procedimento disciplinare nei suoi confronti del medico, mentre per il momento non si registrano repliche dell’azienda ospedaliera.

Leggi anche: 1. Legge contro l’omotransfobia: cosa prevede e perché fa discutere/2. Legge contro l’omotransfobia, femministe contrarie: “Terminologia inadeguata”/3. La legge contro l’omofobia? Serve proprio perché c’è chi non la vuole (di F. Salamida) /4. Omotransfobia, il difficile cammino e le polemiche sulla legge che vieta l’odio contro omosessuali e trans

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Anzio, uomo picchia la moglie. La figlia di 10 anni chiama il 112
Cronaca / Il re di TikTok Khaby Lame ha ricevuto la cittadinanza italiana: “Sono molto orgoglioso”
Cronaca / Fanno surf nel Canal Grande, il sindaco di Venezia: "Una cena a chi individua i due imbecilli"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Anzio, uomo picchia la moglie. La figlia di 10 anni chiama il 112
Cronaca / Il re di TikTok Khaby Lame ha ricevuto la cittadinanza italiana: “Sono molto orgoglioso”
Cronaca / Fanno surf nel Canal Grande, il sindaco di Venezia: "Una cena a chi individua i due imbecilli"
Cronaca / Il ristoratore allega la bolletta della luce al menù: “La pizza a 10 euro? O passo per ladro o chiudo”
Cronaca / Salva la padrona da un dirupo, alla border collie Shiva il premio Fedeltà del Cane
Cronaca / Padre e figlio di 5 anni muoiono in mare: "I suoi tre figli stavano annegando, si è tuffato per salvarli"
Cronaca / Lettera di uno studente 15enne: “L’Italia deve ripartire dai giovani, il centrodestra non lo ha capito”
Cronaca / Pistoia, bambina di sei anni violentata dal vicino di casa. Arrestato pensionato di 69 anni
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, “Categorie a rischio nella circolare del Ministero. Così torna lo stigma”
Cronaca / Monza, arrestati i trapper Jordan e Traffik. Hanno rapinato un uomo al grido di “Vogliamo ammazzarti perché nero”