Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

L’infermiera che rifiuta il vaccino: “Non lo farò anche a costo di licenziarmi”

Immagine di copertina
Creit: ansa foto

“Non mi vaccinerò, gli altri vaccini sono stati testati a lungo prima di essere usati, di questi invece non conosciamo gli effetti, soprattutto sul lungo periodo” a parlare in anonimato è un’infermiera che a Repubblica ha deciso di raccontare e spiegare i motivi per i quali ha annunciato che non si sottoporrà al vaccino anti-Covid. La donna fa parte di quella sparuta schiera di sanitari che attualmente rifiutano il vaccino pur andando incontro a sospensione del lavoro.

“Non chiamatemi No-Vax: io gli altri vaccini li ho fatti tutti. E soprattutto non sono una negazionista: so bene qual è la situazione, nel mio reparto porto tanti pazienti Covid verso la guarigione, ma anche tanti verso la morte”, dice. “L’obbligo di una vaccinazione di massa mi spaventa: io sono cresciuta in un Paese in cui c’era la dittatura. Per il resto mi sono letta il decreto, non parla di licenziamento, ma di sospensione”.

L’infermiera preferisce sottoporsi a questo periodo di sospensione facendo altri lavori, ma non vuole rinunciare alla libertà di non fare il vaccino. “Ci ho pensato, sono disposta a fare qualunque lavoro, anche i più umili. Altri colleghi che come me resistono invece dicono: ‘non posso permettermi di stare senza lo stipendio, ma il consenso non lo firmo, l’azienda mi deve obbligare e prendersi le sue responsabilità’. Io invece piuttosto mi licenzio”.

La donna spiega di non aver paura di ammalarsi perché “le persone ricoverate e gravi sono soprattutto quelle anziane e con malattie pregresse, quindi io accetto il rischio”. Alla domanda: “lei si ammala, potrà infettare un suo paziente. Non si sente responsabile?”, l’infermiera ha risposto: “Al lavoro ho molte più probabilità di essere contagiata rispetto a quelle di contagiare qualcuno e comunque i dispositivi di protezione dovrebbero impedire la diffusione del virus, tant’è che io finora non mi sono ammalata”.

Secondo la donna in futuro, specie per i richiami, ci saranno numerose defezioni tra i sanitari: “Adesso è vero che quasi tutti i sanitari si sono fatti vaccinare, ma ho sentito molti che non lo rifarebbero. Peraltro, almeno da noi, non è stato fatto alcuno screening quindi non si sa se tutti i vaccinati siano ancora immunizzati. E quando inizieranno a fare i richiami, si vedranno molte defezioni a mio avviso, soprattutto perché non si sa per quanto tempo si dovrà continuare così. E cosa faranno, sospenderanno tutti?”.

Leggi anche: 1. Draghi a TPI: “Faremo debito buono. Stellantis? Dossier non è aperto”; // 2. Come cambia il colore delle regioni: Campania in zona arancione, la Sicilia evita il rosso; // 3. Dal 26 aprile ristoranti aperti anche a cena, tornano i cinema: arriva il “giallo rafforzato”; // 4. Draghi: “Dal 26 aprile torna la zona gialla. Riaprono scuole e attività all’aperto”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incendi alle antenne 5G, arrestato un 26enne complottista: voleva combattere il “nuovo ordine mondiale”
Cronaca / Si imbrattano di finto sangue per le vittime di Ischia: il blitz di Ultima Generazione alla Pinacoteca di Bologna
Cronaca / Barcone si ribalta al largo di Lampedusa: tre migranti non riemergono dall’acqua, 40 tratti in salvo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incendi alle antenne 5G, arrestato un 26enne complottista: voleva combattere il “nuovo ordine mondiale”
Cronaca / Si imbrattano di finto sangue per le vittime di Ischia: il blitz di Ultima Generazione alla Pinacoteca di Bologna
Cronaca / Barcone si ribalta al largo di Lampedusa: tre migranti non riemergono dall’acqua, 40 tratti in salvo
Cronaca / La Prefettura di Bologna mette sotto vigilanza Elly Schlein dopo l’attentato alla sorella
Cronaca / Perseguita il sacerdote, 62enne rischia processo per stalking
Cronaca / Covid, in chiesa tornano il segno della pace e le acquasantiere: le nuove regole della Cei
Cronaca / Maurizio Costanzo condannato a un anno: diffamò il gip del caso Gessica Notaro
Cronaca / Auto fuori strada in Umbria, quattro giovani morti
Cronaca / Il tribunale di Roma: “Gli immobili dei tedeschi vanno pignorati per risarcire le vittime del nazismo”
Cronaca / Maria Giovanna Maglie ricoverata: “Sono in ospedale da due mesi, fatemi gli auguri”