Il governo ha scelto l’app per il tracciamento dei contagi: si chiamerà “Immuni”. Ecco come funziona

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 17 Apr. 2020 alle 11:21
123
Immagine di copertina
Credit: ansa foto

Immuni: scelta l’app per il tracciamento dei contagi da Coronavirus

Anche il governo italiano ha la sua app per il tracciamento del contagio da Coronavirus: si chiamerà “Immuni”. Con un’ordinanza firmata dal Commissario per l’emergenza Coronavirus Domenico Arcuri è stato siglato l’accordo con il quale si dispone di procedere “alla stipula del contratto di concessione gratuita della licenza d’uso sul software di contact tracing e di appalto di servizio gratuito con la società Bending Spoons Spa”.

L’app sarà scaricabile sugli smartphone. Nessun italiano sarà obbligato ad averla, ma questo strumento potrebbe essere utile per fornire una geografia dei contagi più chiara in vista della fase 2. Il sistema dovrebbe essere testato prima in alcune regioni pilota per poi estendersi a tutto il territorio italiano.

Secondo le prime indiscrezioni, i primi test saranno effettuati grazie ai dipendenti dello stabilimento Ferrari di Maranello. Poi ci sarà l’estensione a livello nazionale, ma non ancora su scala completa: “Speriamo nella massiccia volontà dei nostri cittadini di sopportare e supportare questo sistema che ci serve a evitare che si possa replicare la drammatica fase precedente”, ha detto Arcuri.

Come funziona Immuni

L’app sarà “un pilastro importante nella gestione della fase successiva dell’emergenza”. La scelta è andata all’applicazione messa a punto dalla società milanese Bending Spoons in partnership con il Centro Diagnostico Santagostino di Luca Foresti e Jakala. Il progetto ha partecipato alla selezione del ministero dell’Innovazione ed è stato scelto tra le oltre 300 proposte arrivate. Si basa sul bluetooth, principio cardine su cui si muove l’Europa. Proprio ieri la Commissione Ue ha dettato infatti le regole per il sistema di tracciamento: anonimato e niente geolocalizzazione, sì a bluetooth e volontarietà. “I Paesi Ue stanno convergendo verso un approccio comune” con “soluzioni che minimizzano il trattamento dei dati personali”, scrive l’Europa nel documento stilato oggi in collaborazione con i governi.

L’app si occuperà del tracciamento, ossia di verificare gli eventuali contatti delle persone risultate positive con altri soggetti. Sempre sulla app si terrà il diario clinico: ogni giorno dovrà essere aggiornato il proprio stato di salute, indicando eventuali variazioni delle proprie condizioni: dal miglioramento al riscontro di nuove sintomatologie.

Leggi anche:

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

1. ESCLUSIVO TPI – Parla la gola profonda dell’ospedale di Alzano: “Ordini dall’alto per rimanere aperti coi pazienti Covid stipati nei corridoi” 2.“Chiudere solo Codogno non è stato sufficiente, eravamo tutti concentrati su quello, ma i buoi erano già scappati dal recinto”: parla Rezza (ISS) 3. Lazio, 129 contagiati al Nomentana Hospital di Fonte Nuova: “Hanno spostato qui il focolaio di Nerola” 4. Calderoli a TPI: “La mancata zona rossa ad Alzano e Nembro ha determinato il disastro di così tante vittime in Italia”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

123
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.