Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:46
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Immigrazione clandestina, a Napoli arrestati poliziotti: “Ne abbiamo fatti entrare a migliaia”

Immagine di copertina

IMMIGRAZIONE CLANDESTINA ARRESTATI POLIZIOTTI – “Ne abbiamo fatti entrare a migliaia”, parlavano così i membri di un’organizzazione per delinquere finalizzata a favorire l’immigrazione clandestina scoperta e sgominata a Napoli, una banda di cui facevano parte anche un poliziotto ancora in servizio e un altro agente della Polizia di Stato in pensione. nell’ambito di un’operazione coordinata della Procura della città partenopea scattata oggi sono state arrestate 7 persone.

Immigrazione clandestina | Napoli | Arrestati poliziotti

Tra i sette arrestati ci sono un poliziotto ancora in servizio nell’ufficio immigrazione della Questura di Napoli e un altro in pensione. Ad alcuni indagati viene contestato il reato di corruzione. Dell’organizzazione criminale facevano parte, oltre ai poliziotti, anche extracomunitari. L’indagine è nata da una segnalazione per finanziamento al terrorismo. Sono state eseguite numerose perquisizioni.

Nel dettaglio l’operazione è partita da un attività del Gico di contrasto al terrorismo. I finanzieri hanno individuato un trasferimento di denaro da un algerino residente a Napoli a favore di un connazionale in Belgio che, secondo i primi riscontri, avrebbe avuto stretti contatti con un terrorista sospettato di essere uno degli organizzatori degli attentati di Parigi del 13 novembre 2015.

Immigrazione clandestina | Napoli | Agendina con tariffario

“Ne abbiamo fatto entrare a migliaia”, è una frase spuntata in una delle intercettazioni. Durante le perquisizioni è stata anche trovata un’agendina nella quale era stato annotato un tariffario, con le cifre che i poliziotti percepivano da alcuni immigrati facenti parte dell’organizzazione che, suddivisi per nazionalità (tunisina, algerina, ed altre), raccoglievano le richieste e poi corrompevano gli agenti per ottenere autorizzazioni.

> Le notizie di cronaca di TPI

L’intermediario era l’ex poliziotto in pensione che si metteva di volta in volta in contatto con alcuni colleghi in servizio.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 143.898 casi e 378 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 13,7%
Cronaca / Milano, perde il dito durante un tentativo di furto e manda l’amico a recuperarlo: ladro identificato dalla polizia
Cronaca / Morte Camilla Canepa, i medici sapevano del vaccino AstraZeneca ma non lo scrissero nella cartella clinica
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 143.898 casi e 378 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 13,7%
Cronaca / Milano, perde il dito durante un tentativo di furto e manda l’amico a recuperarlo: ladro identificato dalla polizia
Cronaca / Morte Camilla Canepa, i medici sapevano del vaccino AstraZeneca ma non lo scrissero nella cartella clinica
Cronaca / Giuliano Ferrara colpito da infarto: il giornalista ricoverato in condizioni gravissime
Cronaca / Prestipino, ladri in casa mentre vota a Montecitorio: “Non avrete vita facile”
Cronaca / Disturbi psichiatrici, raddoppiati i casi tra gli adolescenti, gli esperti avvertono: “Intervenire”
Cronaca / Emanuele Filiberto: “I gioielli di Casa Savoia? Andremo fino alla Corte Europea”
Cronaca / Covid, 155.697 casi e 389 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Bollette luce e gas, come difendersi dai rincari record