Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Ho preso il muro fratellì”: la grave infrazione finisce male e il video diventa un meme

Immagine di copertina

“Ho preso il muro fratellì”: grave infrazione finisce male, video diventa meme

Un nuovo tormentone social imperversa da qualche giorno su social come Facebook e Instagram e WhatsApp: stiamo parlando delle frasi: “Ho sfondato tutto fratellì, ho sfondato tutto fratellì”, “Ho preso il muro fratellì”. Ma da dove nasce questo tormentone o meme sulla frase “Ho preso il muro fratellì”? Tutto nasce da un ragazzo romano, l’ex rapper Algero Corredini, in arte 1727wrldstar, che riprende in diretta su Instagram una sua bravata in auto nella zona di Ponte Galeria – Magliana Vecchia, a Roma. Il giovane (24 anni) compie alcune gravi violazioni del codice della strada che mettono in pericolo lui e gli altri automobilisti. Il filmato, diffuso su tutti i social, YouTube incluso, inizia con l’autore che commenta la sua guida mentre si trova su via Portuense al volante di una Chevrolet. “Vi mando in puzza, ho un problema”, la prima frase, poi il telefono cellulare riprende il cambio ed il tachimetro digitale che segna 110 km/h. “Una piotta e dieci così, terza marcia, terza marcia, non ci sono problemi, non ci sono problemi. Vi insegno a guidare”, le parole del ragazzo.

 

Ad un certo punto un semaforo rosso “sbarra” la strada al giovane guidatore che, invece di fermarsi, reagisce con un’altra grave infrazione: “Quando il semaforo è rosso si fa così, si fa così…tac… je imbocchi qua, je rigiri qua, fratellì così”. Poi si sentono gli pneumatici sgommare sull’asfalto, con la vettura che va in sottosterzo e il rumore di un incidente. “Bada, ho sfondato tutto fratellì, ho sfondato tutto fratellì – le parole del guidatore -. Ho preso er muro fratellì, te dico fermate fratellì. Ho preso er muro fratellì, te dico fermate fratellì. Ho preso er muro, ho preso er muro fratellì”.

L’ex rapper scende quindi dall’auto e mostra i segni dell’incidente sul paraurti anteriore dell’auto che sta guidando: “Ho preso er muro fratellì. Oggi doveva andà così, daje fratellì, oggi doveva andà così”. Poi, una volta risalito in auto, consigli ai fan: “Nella vita bisogna rischiare”; barlumi di lucidità: “Ringraziate il cielo che ho preso un muro e non una persona”; e insulti a passanti e fan. Una volta terminata la diretta il video ha invaso i social dove meme e parodie da giorni si sprecano.

L’episodio è stato preso con ironia dalle persone (non tutte), molto meno dalle autorità. Il rischio ora è che qualcuno possa emulare il grave comportamento dello sprovveduto in questione. Anche per questo la polizia, oltre ad intensificare i controlli sulla strada, starebbe monitorando nuovi video postati dagli utenti sui vari social network.

Ritirata la patente e sequestrata l’auto

Brutte notizie per Algero Corredini, in arte 1727wrldstar, dopo il grande successo del suo video. Questa mattina, 25 maggio 2020, infatti, è stato fermato dalla Polizia Locale di Roma, intercettato da una pattuglia del Gruppo pronto intervento traffico dopo alcuni giorni di accertamenti.

Gli agenti gli hanno ritirato la patente e hanno inoltrato i documenti alla Prefettura: il giovane, 23 anni, è stato sanzionato per le violazioni al codice della strada e la sua auto è stata posta sotto sequestro, perché non in regola con le disposizioni previste per la circolazione sul territorio italiano delle auto immatricolate all’estero. Il ragazzo è stato ascoltato, richiamato in presenza dei genitori, e invitato a non ripetere più gesti simili che, oltre a mettere a repentaglio la sua vita e quella altrui, rischiano l’emulazione da parte di altri.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incidente sul Cervino, trovati i corpi di due alpinisti: caduti per circa 400 metri
Cronaca / La startup di spesa a domicilio Gorillas lascia l’Italia e licenzia i dipendenti
Cronaca / Roma, baby gang picchia due ragazzi disabili e pubblica video sui social
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incidente sul Cervino, trovati i corpi di due alpinisti: caduti per circa 400 metri
Cronaca / La startup di spesa a domicilio Gorillas lascia l’Italia e licenzia i dipendenti
Cronaca / Roma, baby gang picchia due ragazzi disabili e pubblica video sui social
Cronaca / Covid, identificata nuova sottovariante “Omicron BA.2.75”: perché spaventa più delle altre
Cronaca / Salvano uomo nudo in mare che stava annegando, poi la scoperta: era evaso dai domiciliari
Cronaca / Lettera di uno studente 15enne: “Basta con le divisioni politiche, la tutela dell’ambiente ci riguarda tutti”
Cronaca / Tromba d'aria a Cremona: tetto di un palazzo vola via e si schianta su un'auto
Cronaca / I dipendenti non parlano inglese, il Maschio Angioino di Napoli chiude 2 ore al giorno
Cronaca / Papa Francesco: “Vorrei andare a Mosca e a Kiev”. Su dimissioni e malattia: “Pettegolezzi di corte”
Cronaca / Milano, trascinano donna dietro a una siepe e la stuprano. Due arresti