Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Gennaro Arma, il capitano della Diamond Princess è stato l’ultimo a lasciare la nave. La moglie: “Ma non si sente un eroe”

Il mondo celebra il suo coraggio e lo chiama "the brave captain". Il 45enne italiano è stato a capo della nave da crociera in quarantena per il coronavirus

Di Antonio Scali
Pubblicato il 2 Mar. 2020 alle 20:46
1.8k

Diamond Princess, il capitano Gennaro Arma l’ultimo a lasciare la nave

È stato lui, il capitano impavido, l’ultimo a scendere dalla Diamond Princess, la nave rimasta per settimane in quarantena in Giappone con 3.700 passeggeri a bordo. L’italiano Gennaro Arma è diventato così in poco tempo un eroe, “the brave captain” celebrato in tutto il mondo.

Le ultime 130 persone che si trovavano sull’imbarcazione sono scese nella giornata di domenica. Tra queste, appunto, Gennaro Arma, che ha aspettato prima che sbarcassero tutti, come prevede la legge del mare. Così molti lo hanno paragonato a una sorta di anti-Schettino, in un immediato confronto con l’ex comandante della Costa Concordia condannato a 16 anni e un mese di carcere.

Non solo l’ultimo a scendere, ma un vero e proprio punto di riferimento per i passeggeri di quella crociera trasformata in un incubo, costretti a fronteggiare un’epidemia con più di 600 viaggiatori risultati positivi al test e due vittime. Una situazioni difficile da gestire anche per un uomo di mare esperto come Gennaro Arma: “È una situazione soprattutto inedita per tutti noi, ma tenuto conto delle situazioni in cui ci troviamo, siamo tranquilli. A bordo c’è tanto da fare, la mia unica preoccupazione è prendermi cura dei passeggeri e dell’equipaggio”, aveva fatto sapere durante quei giorni il capitano alla moglie.

Poi la bella notizia, che ha fatto tirare un sospiro di sollievo soprattutto ai suoi familiari. Gennaro Arma è sceso a terra. L’incubo della Diamond Princess, la nave da crociera dal 5 febbraio in quarantena nella baia di Yokohama, in Giappone, è finito. Adesso il capitano rimarrà in Giappone altri quattordici giorni per la quarantena. Poi potrà tornare a casa, a Sant’Agnello, nellapenisola sorrentina, dove vive con la moglie e il loro bambino.

Sono stati giorni difficili anche per la moglie del capitano, Mariana Gargiulo: “Gennaro sta bene, mi ha detto che tornerà quando finirà la quarantena e io non vedo l’ora. Ha portato a termine questa missione nel migliore dei modi, onestamente io non sono sorpresa, lui è così, un uomo forte e determinato, una roccia”, racconta ad Huffington Post. “Organizzerò sicuramente una festa a casa. Ma credo che anche il paese vorrà fare qualcosa in suo onore”.

E sulla decisione di lasciare per ultimo la nave, la moglie del capitano spiega: “Lui ha i principi della marineria nel Dna e ha avuto al suo fianco un equipaggio composto da persone eccezionali, dei veri gladiatori. Lo aveva sempre ripetuto che sarebbe sceso per ultimo. Chiarendo che era suo dovere. E che per questo non si sentiva un eroe”.

Leggi anche:

1. Gennaro Arma, l’eroico comandante italiano che sfida il Coronavirus sulla Diamond Princess / 2. Le ultime notizie sul Coronavirus

1.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.