Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Galli: “Lo stop ai vaccini Johnson & Johnson e AstraZeneca un errore che farà molti morti”

Immagine di copertina

“Sospendere la somministrazione del vaccino anti Covid per rari casi di trombosi, come successo con AstraZeneca e Johnson & Johnson è un errore che farà molti morti”. Lo afferma convintamente Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco e dell’università Statale di Milano, intervenuto ad ‘Agorà’ su Rai3 commentando i possibili eventi avversi tromboembolici rari finiti sotto la lente d’ingrandimento per quanto riguarda i vaccini anti-Covid di AstraZeneca e di Janssen (Johnson&Johnson).

“Si deve accettare il concetto che, nell’ambito di milioni di vaccinati, possono emergere delle ‘magagne’, chiamiamole così. E queste magagne bisogna capire se sono da vaccino oppure no. E comunque, nella loro dimensione, non devono far cessare una campagna vaccinale la mancata esecuzione della quale certamente si può associare e si assocerà a molti morti”, dice Galli.

“Anche quello russo”, lo Sputnik V, “che secondo me è un buonissimo vaccino – sottolinea l’esperto – potrebbe, utilizzato in milioni di persone, cosa che non è ancora successa, avere come tutti gli altri, e sottolineo come tutti gli altri, qualche magagna”.

Ma fermare una campagna di immunizzazione per un evento raro al momento neppure correlato con certezza alla vaccinazione, secondo Galli è un errore e costerà delle vite. “Ricordo quanti morti abbiamo già avuto in Italia”, oltre 115mila. “Ho anche smesso di fare la conta – dice il medico – perché non ne posso più della conta dei morti”.

“Questo tipo di problematiche”, ossia le trombosi rare segnalate dopo la somministrazione dei vaccini anti-Covid di AstraZeneca e Janssen, “si sono viste soprattutto nel sesso femminile e soprattutto in una fascia d’età” giovanile. Allora “in fase prudenziale escludiamo quelle fasce, perché allargando la prudenza avremo un rallentamento” delle immunizzazioni che causerà più infezioni e più morti, e che “ci costringerà a rallentare le aperture”, dice ancora Galli, che auspica “limitazioni molto precise” nel caso in cui si decida anche per il vaccino J&J di restringere le somministrazioni a particolari categorie.

Leggi anche: 1. Riaperture per attività culturali e commerciali e coprifuoco alle 23.30: le ipotesi per maggio / 2. Johnson & Johnson, lo stop può essere pesante per l’Italia: il rischio è la carenza di dosi / 3. Covid, un farmaco per l’asma potrebbe favorire una guarigione più rapida

4. Draghi dì qualcosa: ora abbiamo bisogno di una data (e di una soglia) per sapere quando ne usciremo (di G. Cavalli) / 5. “Così aiutiamo gli italiani a vaccinarsi in Serbia”: parla l’agenzia che organizza i viaggi per Belgrado / 6. Milano, Parigi, Londra, Madrid: lockdown a confronto (visti dall’America)

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Cronaca / Covid, rallenta la crescita dell’Rt: da 1,54 passa a 1,31
Cronaca / “Negli ospedali solo con il super Green pass”: fa discutere la circolare della regione Puglia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Cronaca / Covid, rallenta la crescita dell’Rt: da 1,54 passa a 1,31
Cronaca / “Negli ospedali solo con il super Green pass”: fa discutere la circolare della regione Puglia
Cronaca / Lettera di minacce al ministro Orlando. Indagini su sostanza all’interno della busta
Cronaca / Green pass, esentati alimentari e farmacie: Draghi firma il nuovo Dpcm
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Oristano, percepivano il reddito di cittadinanza senza averne i requisiti: 60 persone denunciate
Cronaca / Il governo apre alle Regioni: allo studio nuove regole per rendere meno probabile l’accesso alla zona rossa