Coronavirus:
positivi 96.887
deceduti 18.279
guariti 28.470

Secondo Vittorio Feltri il Coronavirus ha fatto anche qualcosa di buono

L'ennesima provocazione del direttore di Libero sul Covid-19 e non solo

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 28 Feb. 2020 alle 14:20 Aggiornato il 28 Feb. 2020 alle 17:20
114
Immagine di copertina

Secondo Vittorio Feltri il Coronavirus ha fatto anche qualcosa di buono

“Il Coronavirus ha fatto anche qualcosa di buono”: è l’ennesima provocazione che il direttore di Libero Vittorio Feltri ha lanciato sul suo profilo Twitter.

Il giornalista, infatti, ha scritto sui social: “Il virus qualcosa di buono ha fatto: è riuscito a distruggere le Sardine”.

coronavirus feltri

Successivamente, Feltri ha rincarato la dose, questa volta contro Greta Thunberg, scrivendo: “Altra notizia lieta: grazie al virus si sono dileguati anche i gretini che facevano la guerra al surriscaldamento del pianeta”.

coronavirus feltri

Non è la prima volta che il reporter fa discutere con i suoi tweet. Già nei giorni scorsi, quando era appena scoppiata l’epidemia di Covid-19 in Italia, e in particolare in Lombardia, Feltri aveva affermato, sempre sul web: “Non tutti i mali vengono per nuocere. Il Coronavirus se dilaga in Africa finalmente sarà possibile in Italia chiudere i porti per motivi sanitari senza scomodare il razzismo”.

Poco prima, Vittorio Feltri aveva scritto: “Da Lombardo devo ammettere che invidio i napoletani che hanno avuto solo il colera, roba piccola in confronto al Corona”.

A suscitare polemiche erano state anche le prime pagine del quotidiano diretto da Feltri che domenica scorsa si era occupato del Coronavirus con il seguente titolo: “Prova tecnica di strage”, salvo poi cambiare tono qualche giorno dopo quando in prima pagine è apparso il titolo “Virus, diamoci tutti una calmata”.

Cinese al San Paolo si alza e grida: “Non Ho Il Coronavirus”

Leggi anche

Vittorio Feltri shock: “Il Coronavirus in Africa? Non tutti i mali vengono per nuocere”

Libero offende Greta Thunberg: “Vieni avanti Gretina”

114
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.