Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:31
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Ce lo chiede l’Europa di mangiare da schifo”: bufera sul servizio anti-Ue di Rai2

Immagine di copertina

“Ce lo chiede l’Europa di mangiare da schifo”: bufera sul servizio anti-Ue di Rai2

Un’Unione Europea che ha fallito il piano vaccini, ha “giustificato austerità e folli cessioni di sovranità” e chiede a paesi come l’Italia di “mangiare da schifo”. Gli attacchi all’Europa in un servizio del programma “Anni 20”, andato in onda ieri sera su Rai2, hanno scatenato forti polemiche a livello politico e all’interno della stessa azienda, che secondo fonti citate dall’Ansa non intende prendere provvedimenti contro la trasmissione condotta da Francesca Parisella.

“Cosa offre oggi la casa? Una selezione di tarme essiccate a colazione, una tazza di latte ai piselli per merenda e a fine cena un gustoso biscotto alla farina di vermi inzuppato in un bel calice di vino annacquato” inizia il servizio andato in onda ieri su Rai2. “Un film dell’orrore? No, è il menu à la carte prossimo a essere gentilmente offerto dall’Unione Europea. Eh già, ce lo chiede l’Europa di mangiare da schifo”, continua poi, facendo riferimento al recente regolamento approvato dagli Stati membri dell’UE per consentire l’uso di vermi della farina gialli essiccati come nuovo alimento.

Il servizio serve a introdurre una discussione dell’analisi del sistema di etichettatura europeo NutriScore, che definisce “sponsorizzato dalla Francia” e “buono solo a colpire la dieta mediterranea, a far ingrassare gli affari delle multinazionali ed estinguere così per sempre il nostro appetito”.

Procede poi con accuse più generalizzate sull’Unione Europea e il suo “delirio regolatorio”, affermando che l’UE ha fallito il piano vaccini (“siamo ancora chiusi con il coprifuoco mentre oltremanica l’Inghilterra brinda alla libertà”) e prescritto tramite il Recovery Fund “non solo debiti riforme e nuove tasse” ma anche un “bavaglio” sotto forma “di una sorta di Ddl Zan in scala continentale”. Anni 20 accusa l’Europa di aver “giustificato austerità e folli cessioni di sovranità” tramite il “mantra del ‘ce lo chiede l’Europa’”. “Ne sappiamo qualcosa dell’amorevole cura, noi e i ì cugini greci”, afferma. Non tutto quello che viene dall’Europa è però da condannare, secondo la trasmissione. Il servizio infatti afferma che “riforma della giustizia e codice degli appalti e abolizione dei campi rom” sono richieste che l’Italia dovrebbe accogliere.

A.d. della Rai “furioso”

Secondo quanto riportato dall’Ansa, citando fonti interne alla Rai, l’amministratore delegato Fabrizio Salini sarebbe “furioso” per il servizio. Le stesse fonti hanno smentito che l’azienda stia preparando provvedimenti contro la trasmissione, come era stato riportato in mattinata.

Un’ipotesi condannata dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che definisce “grave” che i “vertici della Rai, il servizio pubblico pagato con i soldi degli italiani, piuttosto che difendere il pluralismo fanno sapere di essere pronti alla censura”.

Il segretario del Partito Democratico Enrico Letta ha invece chiesto “un cambiamento radicale e forte” e “una discontinuità profonda” in Rai. “La Rai non può più continuare così, quello che è successo a Rai2, con una propaganda così becera, bieca e falsa contro l’Europa, è intollerabile”, ha detto oggi durante la direzione del partito, indirizzando la sua richiesta al presidente del Consiglio Mario Draghi “che nelle prossime settimane farà le sue proposte”.

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incidente di Mestre: l'attimo in cui il bus precipita dal cavalcavia
Cronaca / Aereo Ryanair non riesce a decollare dall’aeroporto di Catania. Scattano le procedure di emergenza
Cronaca / Roma, il marito e il medico indagati per la morte della moglie malata terminale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incidente di Mestre: l'attimo in cui il bus precipita dal cavalcavia
Cronaca / Aereo Ryanair non riesce a decollare dall’aeroporto di Catania. Scattano le procedure di emergenza
Cronaca / Roma, il marito e il medico indagati per la morte della moglie malata terminale
Cronaca / Pullman precipita dal cavalcavia a Mestre, il sindaco Brugnaro: “Scena apocalittica”
Cronaca / Mestre, pullman precipita da sopraelevata: 21 morti, due sono bambini, 15 i feriti
Cronaca / Concorsi truccati, rinvio a giudizio per l’infettivologo Massimo Galli
Cronaca / “Sanità verso il baratro”: l’analisi della Fondazione Gimbe
Cronaca / Varese, partorisce a 11 anni: era stata violentata dal vicino di casa
Cronaca / Citofona nella notte ai vicini e accoltella una 17enne: la ragazza è in gravi condizioni
Cronaca / Uccide madre e nasconde il corpo per 10 giorni: fermato 59enne a Roma