Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Coronavirus, Esselunga dona 2,5 milioni di euro agli ospedali impegnati contro il Covid-19

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 6 Mar. 2020 alle 20:26 Aggiornato il 9 Mar. 2020 alle 13:57
20k
Immagine di copertina

Coronavirus, Esselunga dona 2,5 milioni di euro agli ospedali impegnati contro il Covid-19

Esselunga donerà due milioni e mezzo di euro a ospedali e istituti di ricerca impegnati nel contrastare l’emergenza coronavirus. A renderlo noto la stessa azienda di Pioltello Limito, la quale ha precisato che i fondi saranno devoluti alla Fondazione Irccs Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico, al Sacco, allo Spallanzani di Roma, alla Fondazione San Matteo di Pavia, al Papa Giovanni XXIII di Bergamo e al Guglielmo da Saliceto di Piacenza.

“Consapevoli dell’impatto che la situazione sta avendo sul tessuto imprenditoriale del Paese, è stato potenziato l’accordo con Unicredit che agevola i pagamenti allo scopo di alleviarne la tensione finanziaria. Saranno messi a disposizione dei fornitori di Esselunga da UniCredit Factoring 530 milioni di euro di affidamenti dedicati alle anticipazioni di pagamento dei crediti commerciali”, è quanto spiegato in una nota dall’azienda, la quale ha anche manifestato la sua intenzione di stare vicino ai suoi fornitori in una situazione così difficile.

Ma non finisce qui, perché Esselunga ha inoltre deciso che a partire dal 7 marzo, e fino a Pasqua, tutti gli anziani over 65 potranno beneficiare della consegna gratuita per la spesa “online”. E, ogni 500 punti Fidaty, partirà una donazione di 5 euro agli ospedali. “Non possiamo stare fermi a guardare la difficoltà e preoccupazione generale causata dalla diffusione del Covid-19. Ognuno deve fare la sua parte. Esselunga – sono state le parole di Sami Kahale, il Ceo della catena di supermercati – che ha sempre cercato di essere vicina ai territori in cui è presente, vuole confermare concretamente il proprio impegno. Vogliamo ringraziare medici, personale sanitario e ricercatori impegnati nel servizio alla Comunità, i nostri collaboratori che nei negozi stanno lavorando instancabilmente e allo stesso tempo offrire un aiuto tangibile alle persone più anziane così come ai nostri fornitori, in non pochi casi piccole e medie imprese del territorio”.

Leggi anche:

1 L’estate porterà via il coronavirus? Ecco cosa dicono gli esperti / 2 Coronavirus, sci: cancellate le gare finali di coppa del mondo a Cortina / 3 Coronavirus, diagnosi da record con l’intelligenza artificiale di Alibaba: lo identifica in 20 secondi

20k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.