Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Eruzione Stromboli: il video che mostra il momento dell’esplosione

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 4 Lug. 2019 alle 13:40 Aggiornato il 5 Lug. 2019 alle 21:03
0

Eruzione Stromboli: il video che mostra il momento dell’esplosione

Una enorme colonna di fumo, che si leva dal cratere del vulcano avvolgendo l’isola di Stromboli: sono le incredibili e spettacolari immagini catturate in un video, postato su Youtube da Enrico Zanella, che mostra il momento dell’esplosione e della successiva eruzione, avvenuta nel pomeriggio di mercoledì 3 luglio sull’isola siciliana.

Stromboli: violente esplosioni dal cratere del vulcano. Recuperato il corpo dell’escursionista morto

Le esplosioni che, secondo il direttore dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia “sono tra le più forti mai registrate”, hanno provocato una vera e propria pioggia di lapilli, che hanno interessato soprattuto la frazione di Ginostra.

Stromboli: foto e video dell’eruzione vulcanica avvenuta sull’isola

L’eruzione ha provocato la morte di una persona, l’escursionista 35enne Massimo Imbesi, che al momento dell’esplosione si trovava sulla sommità del vulcano, e il ferimento in maniera non grave di una persona, un amico della vittima che si trovava con lui al momento del disastro.

Il corpo della vittima è stato recuperato e portato a Milazzo, luogo di residenza dell’uomo, dove si sta valutando se procedere o meno all’autopsia per accertare le cause del decesso.

Non è ancora chiaro, infatti, se il trentacinquenne sia morto carbonizzato, per intossicazione dal fumo o se per le conseguenze di una caduta durante la fuga dalla sommità del vulcano.

Dopo la grande paura, che ha convinto molti dei turisti presenti sull’isola a raggiungere immediatamente la terra ferma, la situazione sembra essere tornata alla normalità, anche se la Protezione civile ha innalzato l’allerta a “giallo”.

“Il vulcano resta sorvegliato” ha dichiarato Eugenio Privitera, direttore dell’Ingv di Catania, mentre il sindaco di Lipari Marco Giorgianni ha disposto, per precauzione, il divieto di escursione sul vulcano.

La prefettura di Messina, intanto, ha fatto sapere che resta uno stato di preallerta, ma che non vi sono situazioni che possono indurre a un’evacuazione dell’isola, così come era stato paventato nell’immediatezza del disastro.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.