Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Notte da horror per una 30enne a Brescia: torturata con i cavi elettrici dal fidanzato

L'egiziano l'ha anche presa a bottigliate in testa

Di Beatrice Tomasini
Pubblicato il 12 Mar. 2019 alle 11:04
0
Immagine di copertina
Il compagno non era nuovo a episodi di violenza

È stata una notte di vero e proprio terrore quella vissuta da una ragazza di 30 anni residente a Triuggio in Brianza. Il compagno egiziano 35enne, tra sabato e domenica scorsi, ha sequestrato per ore la giovane costringendola a subire torture e sevizie di ogni tipo rinchiusa nel suo appartamento.

Non era la prima volta che la compagna subiva episodi di violenza: solo nell’ultimo mese si erano verificati già due volte. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo è andato a prendere la fidanzata davanti al posto di lavoro, pensando di trovarla in compagnia del presunto amante, poi l’ha fatta salire in macchina e l’ha portata a casa.

Da lì è iniziato l’incubo: dodici ore di sevizie e terrore prima di riuscire a scappare. Calci, pugni, bottigliate in testa fino al tentativo di strangolamento con dei cavi elettrici: tutto questo per la gelosia morbosa dell’uomo. Non solo, la ragazza ha anche raccontato di essere stata torturata con scosse elettriche inferte con alcuni cavi scoperti.

Dopo essere riuscita a scappare, la 30enne è corsa all’Ospedale San Gerardo di Monza dove è stata medicata. Da lì la segnalazione alle Forze dell’Ordine: la ragazza ha iniziato a raccontare di altri episodi di violenza mai denunciati fino ad allora.

L’aguzzino è stato arrestato ed è emerso che aveva già precedenti per guida in stato di ebbrezza, lesioni personali aggravate e tentata estorsione.

Violenza sulle donne: le 10 cose da non dire (e non scrivere) mai 

Ragazza uccisa dal fidanzato a Messina: quei post premonitori contro la violenza sulle donne che lasciano sotto shock

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.