Critica l’amministrazione comunale su Facebook: i vigili arrivano a casa e le consigliano di scusarsi

La donna, che aveva definito l'amministrazione di Peschiera Borromeo "ridicola", ha poi scritto una mail alla sindaca

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 24 Lug. 2019 alle 15:35
0
Immagine di copertina

Critica l’amministrazione comunale su Facebook: le arrivano i vigili a casa

Critica l’amministrazione comunale di Peschiera Borromeo: il giorno seguente i vigili sono andati a casa e le hanno consigliato di scusarsi con la sindaca Caterina Molinari.

A raccontare la surreale vicenda, iniziata il 27 giugno scorso, è il sito locale 7giorni.info.

Secondo quanto ricostruito dal giornale, tutto è iniziato per l’appunto il 27 giugno quando sul sito del comune di Peschiera Borromeo, in provincia di Milano, è apparso un post in cui venivano segnalati alcuni lavori di manutenzione stradale.

Il post ha scatenato una serie di commenti dei cittadini, i quali hanno cominciato a lamentarsi con l’amministrazione comunale delle buche presenti in città.

Tra i vari pareri, anche quello di una signora che ha scritto: “Amministrazione ridicola”.

Il giorno seguente, alla porta di casa della signora si sono presentati i vigili urbani, i quali le hanno notificato una convocazione al comando per il lunedì seguente.

La donna, così, ha parlato con il comandante della polizia locale Claudio Grossi, il quale le ha spiegato che la sindaca Caterina Molinari, eletta nel 2016 con una lista civica di centrosinistra, non aveva gradito il suo commento.

Il comandante, così, ha consigliato alla donna di scrivere una lettera di scuse alla prima cittadina.

Cosa che la donna ha successivamente fatto, scrivendo in una mail indirizzata a Molinari: “Le chiedo di accettare le mie scuse più sincere per quello che ho scritto e le prometto che non succederà mai più”.

Interpellato sempre da 7giorno.info, Grossi non solo ha confermato la vicenda, ma anche aggiunto: “Lo abbiamo fatto per andare incontro alla signora. In presenza di commenti pesanti alle auorità, senza le scuse del cittadino procediamo d’ ufficio a depositare querela”.

Il caso, che ovviamente ha scatenato un putiferio sui social, è stato commentato anche da diversi politici nazionali, tra cui Giorgia Meloni, che sul suo profilo Facebook ha scritto: “Ecco a voi i metodi da regime sovietico dei sedicenti democratici per mettere a tacere il dissenso”.

Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo, intanto, sempre sui social ha preso le distanze dalla sindaca, sottolineando di non avere nessun legame con la Molinari, la quale era avversaria del Pd ai ballottaggi del 2016.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.