Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, a Verona un medico di base riceve quattro dosi ma non ha il green pass

Immagine di copertina

A Legnago, in provincia di Verona, un medico di base ha già ricevuto la quarta dose di vaccino. Nonostante questo non riesce ad avere il green pass per colpa del sistema informatico sanitario che è andato in confusione.

Angelo Guarino, di 61 anni, è medico vaccinatore oltre che di medicina generale. Ha ricevuto le prime dosi Pfizer il 6 e il 28 gennaio 2021 in ospedale a Legnago. Poi è arrivato il green pass con una prima scadenza dopo 12 mesi e un’altra dopo nove, a quel punto il certificato del dottore sarebbe scaduto a ottobre. Perciò il 13 agosto si è autosomministrato la terza dose. “Mi sono trovato in ambulatorio con sei dosi di Pfizer che dovevo somministrare a quattro persone e che sarebbero scadute dopo sei ore. Solo che nessuna di queste quattro persone si è presentata” ha raccontato al Corriere della Sera. A quel punto, non volendo buttare via i vaccini, ha deciso di fare il booster. Quel richiamo però non è mai stato registrato: “Il documento elettronico non è stata aggiornato perché l’inserimento del booster su tutti i Green pass è scattato ufficialmente a settembre. Ero comunque tranquillo perché il primo documento con le due dosi era stato prorogato di un anno, fino al 28 gennaio 2022” ha detto Guarino al quotidiano L’Arena.

Quando poi la validità è stata ridotta nuovamente a nove mesi, il medico ha deciso di farsi somministrare la quarta dose: “È successo che il 6 dicembre mi è arrivato un sms dal Ministero della Salute che mi informava che dopo 9 giorni, quindi il 15, mi sarebbe scaduto il green pass. Questo perché non era stata registrata la mia terza dose del 13 agosto. Il 14 dicembre ero in casa di riposo a vaccinare e anche in quell’occasione mi avanzavano delle dosi, così ho pensato di farmela iniettare dall’infermiera presente per risolvere il problema del certificato verde”, ha raccontato al Corriere. Probabilmente ora la dose del 14 dicembre sarà registrata come terza, ha spiegato. In merito all’ulteriore richiamo ha commentato: “Con tutto quello che sta succedendo, e con sanitari che si contagiano con tre dosi, sono contento di essere coperto da quattro. Non ho avuto effetti collaterali, se non male al braccio per un paio di giorni”.

Al momento, però, non ha ancora il green pass e si è anche autodenunciato all’Ordine dei medici e all’Usl. “Dobbiamo combattere con meccanismi burocratici che si accaniscono con gli onesti e non sono l’unico caso: ci sono molte persone che si vaccinano e non gli viene registrata la dose, costringendoli a deliri amministrativi per ottenere il green pass”, ha concluso Guarino.
Dall’Usl 9 Scaligera hanno promesso che la situazione verrà sbloccata. Nel frattempo, il medico dal 15 dicembre lavora sottoponendosi ai tamponi, ma con il super green pass in vigore non può più farlo.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Oristano, percepivano il reddito di cittadinanza senza averne i requisiti: 60 persone denunciate
Cronaca / Il governo apre alle Regioni: allo studio nuove regole per rendere meno probabile l’accesso alla zona rossa
Cronaca / Melandri si difende: “Sono un free vax, ognuno deve essere libero di scegliere il proprio destino” | VIDEO
Cronaca / Stupro di Capodanno, le intercettazioni shock: “Ce semo divertiti”, “Colpa della famiglia di lei”
Cronaca / Jacobs divorzia dall’agenzia di Fedez: scarsa promozione dell’immagine
Cronaca / Tenta la fuga dalla casa di riposo: 91enne muore dopo essersi calato con le lenzuola dalla stanza
Cronaca / Cassazione: “Rapina aggravata se con mascherina”. Ma il ladro protesta: “Era obbligatoria”