Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, le ultime notizie di oggi. Sileri: “Sollecitato provvedimento per terza dose ai fragili”

Immagine di copertina
Credit: Peter Endig/dpa-Zentralbild/ZB/ANSA

COVID, LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI DALL’ITALIA E DAL MONDO

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Prosegue il dibattito sull’obbligo vaccinale per gli insegnanti e sull’obbligatorietà del Green Pass. Di seguito tutte le ultime notizie sul Covid-19 di oggi, giovedì 29 luglio 2021 [qui invece i dati in tempo reale sull’andamento della campagna vaccinale in Italia].

COVID, LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA

Ore 13.40 – Toti: “Nessuno scrupolo chiedere green pass per lavoro” – “Se dovessimo averne la necessità, non avrei scrupolo a chiedere il green pass per ogni luogo di questo Paese, trasporto, lavoro e scuola”. Lo ha detto il governatore della Liguria Giovanni Toti oggi a Palazzo Ducale a margine del convegno ‘Visioni del futuro’. “La mia posizione è pragmatica – ha spiegato – in Liguria si stanno vaccinando in tanti, credo che arriveremo presto all’immunità di gregge – ha detto – Dopodiché’, se non raggiungeremo soddisfacenti percentuali di copertura, come ha detto ieri il Presidente, vaccinarsi è un dovere civico e come tale ritengo che vada
protetto e tutelato”.

Ore 13.00 – Contagi in calo nelle carceri: 29 i detenuti positivi – Cala ancora l’incidenza del Covid nelle carceri italiane: sono 29 i positivi tra i detenuti, tutti asintomatici, e 64 fra il personale della Polizia penitenziaria. È quanto emerge dagli ultimi dati dell’amministrazione aggiornati al 26 luglio, come riportato dall’associazione Antigone. La settimana precedente erano 36 i detenuti positivi e 62 tra agenti e funzionari. Secondo Antigone, che ricorda come a metà dicembre, si sia raggiunto il picco di 1.030 detenuti positivi. Va avanti la campagna di immunizzazione: sono 64.469 le somministrazioni di vaccini alla popolazione detenuta, in linea con i dati all’esterno del sistema penitenziario. “Anche nelle carceri – osserva Antigone – esistono delle differenze regionali e talvolta anche fra istituto e istituto nell’adesione alla campagna vaccinale; in questo senso il ruolo delle direzioni penitenziarie e sanitarie nell’educazione della popolazione detenuta è stato centrale e in diversi istituti ha fatto la differenza fra un’adesione parziale o quasi totale”.

Ore 12.30 – Giappone: oltre 10mila contagi giornalieri, 3.865 solo a Tokyo – I nuovi casi di Covid-19 segnalati nelle ultime 24 ore in Giappone hanno superato per la prima volta quota 10mila. A rivelarlo è l’agenzia di stampa Reuters, che cita quanto riferito oggi dalla Nippon Television. Un nuovo record di 3.865 nuovi contagi sono stati segnalati oggi soltanto nella capitale Tokyo.

Ore 12.00 – Vaccini, Sileri: “Sollecitato provvedimento per terza dose ai fragili” – Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha annunciato oggi di aver sollecitato “un provvedimento che preveda la terza dose” di vaccino anti-Covid ai soggetti con “problemi immunologici” e “gravi fragilità”. “Ho scritto più volte alla Direzione generale della prevenzione del Ministero della salute, sollecitando un provvedimento che preveda la terza dose per coloro che hanno problemi immunologici e coloro che presentano gravi fragilità”, ha dichiarato Sileri a Radio Cusano Campus.. “Ho inoltre sollecitato affinché venga predisposto un atto analogo per tutti coloro che hanno fatto il vaccino ad inizio della campagna vaccinale, come ad esempio gli operatori sanitari”. “Mi sto battendo per la terza dose: va organizzata per i pazienti immunodepressi e i malati oncologici, così come bisogna trovare una soluzione per i medici e infermieri che hanno fatto per primi i vaccini e che a settembre vedranno scadere il proprio Green pass”. Sul certificato verde, il sottosegretario ha lanciato un appello rispetto ai vaccinati con sieri non ancora autorizzati in Europa: “Credo che debbano essere riconosciuti per il Green pass”. “Chi vive a San Marino e ha fatto lo Sputnik non può non essere riconosciuto dal Servizio sanitario nazionale”, ha detto Sileri. “Mi sto battendo per questo”.

Ore 11.00 – Fondazione Gimbe, “Entrati nella quarta ondata” – La quarta ondata della pandemia di Covid-19 è cominciata anche in Italia: a denunciarlo è il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe che, rispetto alla precedente, nella settimana 21-27 luglio, rileva un incremento del 64,8 per cento di nuovi casi (31.963 contro 19.390). In aumento anche gli attualmente positivi (da 49.310 a 70.310, più 42,6 per cento), le persone in isolamento domiciliare (da 47.951 a 68.510, più 42,9 per cento), i ricoverati con sintomi (da 1.194 a 1.611, più 34,9 per cento) e le terapie intensive (da 165 a 189, più 24 per cento). Nell’ultima settimana, rispetto a quella precedente, sono tornati a salire anche i decessi per Covid: sono stati 111, (+46,1 per cento), con una media di 16 al giorno rispetto agli 11 della settimana precedente.

Ore 9.30 – Lega, Fedriga prende le distanze: “Non sarei sceso in piazza con No Vax e No Pass” – Il presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, esponente di alto livello della Lega, ha preso le distanze dai colleghi del Carroccio scesi in piazza o che hanno semplicemente appoggiato le manifestazioni contro il Green pass e la campagna vaccinale, chiedendo però di non demonizzare gli scettici. “Personalmente non condivido la campagna No vax o No pass: dunque quella della fiaccolata non è la mia piazza”, ha detto Fedriga in un’intervista a La Repubblica, riferendosi agli esponenti della Lega e del Centrodestra come Simone Pillon e Vittorio Sgarbi, aggiungendo però che “la libertà di manifestare e di esprimere dissenso è sacra”. “Non bisogna criminalizzare chi pone dei dubbi”, ha aggiunto il presidente del Friuli-Venezia Giulia, che si fida totalmente dei vaccini. I miei figli, ha aggiunto Fedriga, “non hanno ancora dodici anni”.

Ore 09.00 – AstraZeneca ha venduto 1 miliardo di dollari di vaccini anti-Covid nel I semestre 2021 – Il colosso farmaceutico anglo-svedese AstraZeneca ha annunciato che il vaccino anti-Covid Vaxzevria ha generato vendite per 1,2 miliardi di dollari nella prima metà dell’anno. Il gruppo ha riferito di aver spedito circa 319 milioni di dosi in tutto il mondo durante i primi sei mesi del 2021, che includeva 572 milioni di dollari di vendite in Europa e 455 milioni di dollari nei mercati emergenti. AstraZeneca ha chiuso il primo semestre con un aumento dei ricavi del 23% a 15,5 miliardi di dollari e un +31% nel solo secondo trimestre.

Ore 08.30 – Pregliasco, “Quarta ondata? Siamo nella fase crescente” – “Di fatto siamo nella fase crescente dell’epidemia”. A lanciare l’allarme è il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università Statale di Milano e direttore sanitario dell’IRCCS Galeazzi del capoluogo lombardo “Avendo riaperto più tardi siamo un po’ indietro rispetto alla Gran Bretagna e ad altri Paesi europei, ma lo scenario che vedremo sarà il medesimo”, ha detto stamattina Pregliasco ai microfoni di Cusano Italia Tv.

Ore 08.00 – Olimpiadi, Cio: “L’aumento dei casi a Tokyo non è legato ai Giochi” – Il Comitato olimpico internazionale (Cio) ha smentito qualsiasi legame tra i Giochi in corso a Tokyo e l’aumento dei casi di Covid-19 registrato nella capitale giapponese. Gli organizzatori delle Olimpiadi, che oggi hanno segnalato altri 24 nuovi contagi tra i partecipanti e lo staff dei Giochi, respingono le accuse di essere la causa dei livelli record di infezioni Covid registrate in questi giorni in Giappone: “Per quanto ne so, non c’è un solo caso di infezione diffusa alla popolazione di Tokyo dagli atleti o dall’organizzazione delle Olimpiadi”, ha detto il portavoce del Cio, Mark Adams, in conferenza stampa. In totale sono 193 i test positivi riconducibili alle Olimpiadi, che però si svolgono per lo più a porte chiuse, con atleti, stampa e staff sottoposti a continui tamponi, periodi di quarantena e isolamento.

Ore 07.45 – Tokyo 2020, 24 nuovi contagi legati ai Giochi – Gli organizzatori delle Olimpiadi hanno registrato 24 nuovi casi di Covid-19 riconducibili ai Giochi in corso a Tokyo. Secondo l’ultimo rapporto pubblicato oggi dal Comitato organizzatore, si tratta del più elevato aumento giornaliero di contagi legati all’edizione 2020 delle Olimpiadi da quando gli organizzatori hanno iniziato a segnalare le infezioni il 1 luglio. Tra le persone colpite, si legge nel rapporto, figurano tre atleti non identificati. Finora sono stati contagiati 20 atleti, da ultimo il campione del mondo di salto con l’asta Sam Kendricks. Tra questi figura anche l’azzurro Bruno Rosetti, del team italiano di canottaggio alle Olimpiadi di Tokyo 2020, risultato ieri positivo al Covid. Gli ultimi numeri portano a 193 il totale dei test positivi riconducibili alle Olimpiadi. La capitale del Giappone è in stato di emergenza per tutta la durata dei Giochi e la competizione olimpica si svolge a porte chiuse in quasi tutte le sedi.

Ore 07:30 – Google e Facebook: obbligo di vaccino nei luoghi di lavoro – I colossi digitali Google e Facebook hanno annunciato ai dipendenti che torneranno a lavorare in presenza che per accedere agli uffici, dovranno essere vaccinati contro la Covid-19. I picchi delle infezioni dovuti alla variante Delta del Coronavirus hanno aumentato le preoccupazioni negli Stati Uniti, dove 611mila persone sono morte a causa della pandemia. Stando a quanto annunciato dall’amministratore delegato Sundar Pichai, Google ha vietato l’accesso nei propri campus ai dipendenti non vaccinati ed estenderà lo smartworking da casa fino al 18 ottobre. (Qui la notizia completa).

Ore 07:00 – Tokyo 2020: Kendricks positivo al Covid, lascia le Olimpiadi – Il campione del mondo di salto con l’asta Sam Kendricks è fuori da Tokyo 2020 dopo essere risultato positivo al Covid. L’annuncio arriva dal Comitato olimpico statunitense (Usoc). “Siamo rattristati di confermare che Sam Kendricks è risultato positivo alla Covid-19 e che non gareggerà ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020”, ha scritto l’Usoc in una nota su Twitter. Kendricks ha vinto la medaglia d’oro ai campionati del mondo 2019 a Doha ed era uno dei principali contendenti per il titolo a Tokyo.

COVID, COSA È SUCCESSO IERI

Il Regno Unito revoca la quarantena per vaccinati da Ue e Usa – Niente più quarantena precauzionale per chi viaggia in Inghilterra da Ue e Usa a patto che abbia già ricevuto il doppio vaccino anti Covid nel Paese d’origine. Lo ha stabilito il governo Tory britannico di Boris Johnson con il sostegno di viaggiatori e industria turistica, e malgrado le contestazioni dell’opposizione laburista: ancora preoccupata dalla diffusione dei contagi Delta malgrado il calo dell’ultima settimana. In termini di reciprocità i 2 vaccini ricevuti nel Regno Unito garantiscono già l’esenzione alla quarantena in 19 Paesi Ue, ma non ancora in Italia salvo limitate eccezioni.

Pfizer prevede di vendere 33,5 miliardi di vaccini anti-Covid nel 2021 – Quest’anno la casa farmaceutica statunitense Pfizer prevede di vendere fino a 33,5 miliardi di dollari di vaccini anti-Covid sviluppati in collaborazione con la società biotecnologica tedesca BioNTech, grazie agli ordinativi arrivati a 2,1 miliardi di dosi in tutto il mondo. Il dato è più elevato dell’obiettivo di 26 miliardi di dollari annunciato dall’azienda a maggio. Pfizer ha anche rivisto al rialzo le prospettive per le vendite annuali e i profitti.

Germania, Koch Institut: iniziata la quarta ondata – In Germania “è iniziata la quarta ondata” della pandemia di Covid-19. L’annuncio arriva da Lothar Wieler, il presidente dell’Istituto di salute pubblica tedesco, il Robert Koch institut, in una video-conferenza con il ministro responsabile dell’Ufficio della Cancelleria, Helge Braun, e i responsabili delle Cancellerie dei 16 Lander tedeschi. A fronte dell’avvio di un’ulteriore ondata dell’epidemia, il 10 agosto la cancelliera Angela Merkel terrà una conferenza con i ministri-presidenti dei vari Laender per decidere le nuove misure da adottare per frenare il contagio. (Qui la notizia completa).

Aifa approva somministrazione vaccino Moderna tra 12 e 17 anni – La Commissione Tecnico Scientifica dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha approvato l’estensione di indicazione di utilizzo del vaccino anti-Covid Spikevax prodotto dalla casa farmaceutica statunitense Moderna per la fascia di età compresa tra i 12 e i 17 anni, accogliendo il parere espresso dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema). Secondo la Commissione, i dati disponibili mostrano l’efficacia e la sicurezza del siero anche per i soggetti compresi in questa fascia di età.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vaccini, iniziata la somministrazione della terza dose per soggetti fragili e a rischio
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vaccini, iniziata la somministrazione della terza dose per soggetti fragili e a rischio
Cronaca / L’Earth Technology Expo a Firenze dal 13 al 16 ottobre
Cronaca / Gkn, accolto il ricorso Fiom: il giudice blocca i licenziamenti per 422 dipendenti
Cronaca / Droga: spaccio a Catania, coinvolti anche bambini di 10 anni
Cronaca / Morte Luana D’Orazio, la perizia della procura: “L’orditoio era stato manomesso”
Cronaca / 3.838 nuovi casi e 26 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,4%
Cronaca / Referendum contro il green pass, parte la raccolta firme
Cronaca / Green Pass all’aeroporto di Roma Fiumicino? I controlli con il QR code sono un miraggio: VIDEO
Cronaca / Bambino di 4 anni caduto dal balcone a Napoli. In un video diceva: “Ti butto giù”
Cronaca / Vola in Moldavia per la fecondazione assistita: 30enne di Chivasso muore dopo l’intervento