Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Covid, l’allarme dell’Oms: “I casi aumentano ed è solo la punta dell’iceberg. L’emergenza non è finita”

Immagine di copertina

A due anni dall’inizio della pandemia e mentre il governo italiano si appresta ad uscire dallo stato di Emergenza, l’Oms mette in guardia: “Non è finita“. “Nonostante le diverse settimane di calo della curva, i casi stanno di nuovo aumentando a livello globale – ha detto ieri il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus durante un briefing a Ginevra – E sono solo la punta dell’iceberg”, ha aggiunto.

Una tendenza che è partita in Asia, dove le autorità sanitarie hanno imposto nuovi lockdown, e che potrebbe dipendere da diversi fattori, tra cui l’alta trasmissibilità della variante Omicron e della sua sotto-variante BA.2 e l’allentamento delle misure restrittive.

“Questo aumento di casi si sta verificando nonostante in alcuni Paesi si effettuino molti meno test, il che significa che stiamo guardando solo alla punta dell’iceberg”, ha ribadito Ghebreyesus, il quale ha specificato che in alcune aree è stato il basso tasso di vaccinazione – causato in parte dalla disinformazione – a determinare il nuovo aumento di casi.

Un aumento pari all’8 per cento rispetto alla settimana scorsa, con 11 milioni di contagi e 43mila decessi riportati dal 7 al 13 marzo, hanno sottolineato i funzionari dell’agenzia Onu. È la prima nuova risalita della curva di trasmissione dalla fine di gennaio a oggi, con la maggior parte delle nuove infezioni registrate nella regione del Pacifico occidentale, che include la Corea del Sud e la Cina, dove sono lievitate del 25 per cento.

Anche in Africa si è verificato una crescita della curva, con il 12 per cento di casi e il 15 per cento di decessi in più. In Europa invece, a fronte di un aumento delle infezioni pari al 2 per cento, il bilancio dei morti per Covid-19 è rimasto stabile. L’area del Mediterraneo orientale ha visto addirittura una diminuzione di casi, ma è reduce da un picco di trasmissioni che ha fatto aumentare i decessi del 38 per cento.

Diversi esperti si sono detti preoccupati dalla possibilità che l’Europa stia per affrontare una nuova ondata di Coronavirus: dall’inizio di marzo i contagi sono aumentati in Austria, Germania, Svizzera, Olanda e Regno Unito. Maria Van Kerkhove, funzionaria dell’Oms, ha detto che la variante BA.2 è la più contagiosa in assoluto dall’inizio della pandemia. Ma negli ultimi mesi, ha chiarito, non si è dimostrata più letale rispetto alle precedenti e non sono comunque emerse ulteriori varianti.

“Sono d’accordo con l’allentamento delle restrizioni, perché dopo due anni non si può ancora pensare al Covid come a un’emergenza”, ha detto Antonella Viola, immunologa dell’Università di Padova. “Dobbiamo solo evitare di pensare che il Covid sia sparito. E quindi mantenere le misure restrittive necessarie, che consistono nel monitoraggio e tracciamento costante dei casi e nell’obbligo di indossare la mascherina al chiuso o nei luoghi molto affollati”.

Ti potrebbe interessare
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Ti potrebbe interessare
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi