Coronavirus, coppia di anziani fugge da Codogno per andare a sciare in Trentino: sono positivi

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 8 Mar. 2020 alle 17:02 Aggiornato il 9 Mar. 2020 alle 13:42
1.2k
Immagine di copertina
Foto di repertorio (Credits: Pixabay)

Fuggono da Codogno per andare a sciare e scoprono di avere il coronavirus

Dopo la fuga di notizie sulle misure restrittive in Lombardia e altri 11 comuni d’Italia per contenere il coronavirus, centinaia di persone si sono messe in fuga dalla zona rossa prima che il decreto governativo fosse comunicato in via ufficiale, ma i comportamenti indisciplinati sono iniziati anche prima.

Qualche giorno fa una coppia di anziani di Codogno ha violato il divieto di allontanarsi dalla zona rossa: non per prendere un treno verso il sud, bensì per recarsi in vacanza in Trentino Alto Adige, dove hanno una seconda casa. Ma una volta giunti nella propria residenza invernale non si sono sentiti bene, e al pronto soccorso di Trento sono risultati positivi al tampone.

Ora marito e moglie rischiano una segnalazione al Nas per esserci allontanati da una zona rossa. “Siamo in continuo contatto con i Nas, quindi le regole devono essere rispettate. Se ci sono sanzioni da fare le faremo perché questo è un comportamento irresponsabile“, ha detto il presidente della provincia autonoma di  Trento, Maurizio Fugatti. Le autorità sanitarie trentine hanno intanto contattato quelle lombarde per avviare il trasferimento della coppia a casa.

Leggi anche:

1. Coronavirus, il premier Conte: “Misure restrittive ma è il momento della autoresponsabilità” 3. Coronavirus, chiusa la Lombardia e altre 11 province italiane / 4. Coronavirus, la pazza fuga da Milano di migliaia di persone in preda al panico per la Lombardia ‘chiusa’: treni presi d’assalto 

1.2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.