Coronavirus:
positivi 13.303
deceduti 34.945
guariti 194.579

Coronavirus, focolaio a Palmi: la Regione Calabria istituisce la zona rossa

Di Donato De Sena
Pubblicato il 22 Giu. 2020 alle 12:58 Aggiornato il 22 Giu. 2020 alle 13:25
3.9k
Immagine di copertina

Coronavirus, focolaio a Palmi: Calabria istituisce zona rossa

Dopo lo scoppio di un nuovo focolaio di contagi di Coronavirus a Palmi, in provincia di Reggio Calabria, la Regione ha deciso di istituire una zona rossa. Un’ordinanza della presidente Jole Santelli, la numero 52 adottata dall’inizio dell’emergenza Covid prevede che da oggi, lunedì 22 giugno, e fino alle ore 14 di venerdì prossimo, 26 giugno, “nel territorio del Comune di Palmi (Reggio Calabria) e precisamente nei quartieri dell’area costiera Pietrenere-Tonnara-Scinà, è disposto il divieto di allontanamento da parte di tutte persone residenti e il divieto di accesso”. Nell’area sono risultate positive al Coronavirus 8 persone.

L’ordinanza

L’ordinanza di Santelli è motivata dal fatto che, come si legge nel corpo del provvedimento, “il 21 giugno la Commissione straordinaria prefettizia dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria ha comunicato che, fino alla mezzanotte del 20 giugno, sono stati già individuati 8 soggetti positivi a Covid-19 presso il Comune di Palmi, residenti precisamente nei quartieri, tra loro adiacenti, Pietrenere-Tonnara-Scinà. Il focolaio è derivante da 2 soggetti Sars-CoV-2 positivi, rientrati in Calabria provenienti da altre Regioni, per il quale il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp ha in atto ulteriori accertamenti. L’evolversi della situazione epidemiologica, legata al cosiddetto ‘contagio di ritorno’ può peggiorare rapidamente, dando luogo ad altri focolai, non diversamente contenibili”.

L’ordinanza prevede inoltre che nei quartieri Pietrenere-Tonnara-Scina di Palmi, sempre fino alle ore 14 del 26 giugno “sono consentiti unicamente gli spostamenti ritenuti essenziali” e “sono sospese tutte le attività commerciali e produttive, ad eccezione di quelle ritenute ‘essenziali'”. Resta invece “salva la possibilità̀di transito in ingresso e in uscita dal territorio individuato per gli operatori sanitari e socio-sanitari, forze dell’ordine, forze di polizia, forze armate e vigili del fuoco”. Nell’area individuata, infine, “è disposto – si legge nell’ordinanza del presidente – il potenziamento dell’attività di individuazione di eventuali altri soggetti positivi 4 asintomatici e, al contempo, di valutare la reale incidenza della patologia nell’ambito dell’area di attuale diffusione del contagio, anche mediante l’installazione di una tensostruttura ove effettuare a cura dell’Azienda sanitaria provinciale competente test diagnostici a favore di soggetti che segnalino eventuale sintomatologia”.

Leggi anche: 1. Mancata zona rossa, Crisanti sarà il super consulente della procura di Bergamo: “Ora voglio scoprire la verità” (di Francesca Nava e Veronica Di Benedetto Montaccini) / 2. Esclusivo TPI: Fontana e Gallera in centro a Roma senza mascherina. “Cancellate quelle foto” (di Selvaggia Lucarelli)

3. Nelle acque di scarico di Milano e Torino c’erano già tracce del Coronavirus a dicembre 2019: lo studio dell’Iss / 4.  I pronto soccorso in Sicilia? Da oggi li gestisce la Lombardia. Alla faccia del flop sul Covid / 5. Esclusivo: per un vuoto normativo il Governo ha “regalato” 1.800 euro di bonus ad arbitri volontari non professionisti

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

3.9k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.