Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Il miracolo degli alpini in Veneto: salvati 5 ospedali in 5 giorni

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 28 Mar. 2020 alle 11:31
7.6k
Immagine di copertina

Gli alpini della Protezione civile del Veneto hanno ripristinato 5 ospedali abbandonati da anni in soli 5 giorni per fare fronte all’emergenza Coronavirus. I nosocomi dismessi potranno ora ospitare circa 740 pazienti affetti da Covid-19. Le Penne nere hanno pubblicato sui social i lavori di ripristino degli ospedali di Valdobbiadene, Zevio, Monselice, Isola della Scala, Bussolengo.

“Quando siamo arrivati con i funzionari della Regione mi sono messo le mani nei capelli, perché si immagina cosa può essere un ospedale, con ancora i vecchi letti e tutta la mobilia abbandonato da quattro lustri? Non sapevamo da dove cominciare, ma sapevamo che dovevamo farcela, e molto presto”, racconta Bruno Crosato, coordinatore della Protezione civile ANA della sezione di Treviso e responsabile della Colonna mobile nazionale degli Alpini a Ytali.

Il lavoro degli alpini della Protezione civile del Veneto ha coinvolto 480 volontari delle sezioni ANA di Treviso, Conegliano Valdobbiadene e Vittorio Veneto.

“In 3 giorni sistemate le strutture per un totale di circa 600 posti letto. Impegnati circa 400 volontari ogni giorno in coordinamento con la Regione Veneto”, si legge sul post Facebook.

Leggi anche: 1. ESCLUSIVO TPI: Una nota riservata dell’Iss rivela che il 2 marzo era stata chiesta la chiusura di Alzano Lombardo e Nembro. Cronaca di un’epidemia annunciata / 2. Quel 23 febbraio ad Alzano Lombardo: così Bergamo è diventato il lazzaretto d’Italia (Parte I inchiesta di Francesca Nava su TPI)

TUTTE ULTIME LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

7.6k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.