Covid ultime 24h
casi 18.938
deceduti +718
tamponi +362.973
terapie intensive -60

Milano, un cartello segnala la famiglia positiva al Covid. Scoppia la bufera: “Siamo tornati alla peste”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 30 Mar. 2021 alle 13:10
41
Immagine di copertina
Credit: Facebook

Covid, il cartello in un condominio a Milano: “Attenzione ci sono positivi”. Scoppia la bufera: “Siamo tornati alla peste”

Attenzione!!! Ci sono positivi nel condominio. Massima cautela!!!“. Fa discutere il cartello appeso alla portone di ingresso di un condominio a Rozzano, (Milano) ai danni di una famiglia positiva al Coronavirus e in quarantena domiciliare. La segnalazione è partita da Nadia Andrisano, vicepresidente dell’associazione di volontariato MultiSolidarietà.

“Cosa dicevamo un anno fa? Ne usciremo migliori.. sicuri? – ha scritto Andrisano su Facebook – Questo è quello che accade all’esterno di un condominio…Un cartello scritto da chi pensa che il Covid sia un’onta, qualcosa di cui vergognarsi. Una denuncia ai danni dei vicini colpevoli di essere positivi, chiusi in quarantena nella loro casa, che solo per il fatto di esistere, si pensa possano nuocere al prossimo”.

Siamo al periodo della peste? Aspetto la striscia rossa di vernice alla porta”, aggiunge Nadia Andrisolo, ricordando i doveri di ogni amministratore di condominio legati alla privacy: “La persona positiva del Covid-19 non è tenuta a comunicarlo all’amministratore, né ai singoli condomini; di conseguenza, anche l’amministratore, in caso di conoscenza “informale” di un caso di Covid-19, non è tenuto a darne diffusione del condomino contagiato agli altri condomini. In caso contrario, l’amministratore si esporrebbe ad eventuali conseguenze: azioni risarcitorie da parte della persona positiva al Covid- 19 e una sanzione da parte del Garante per trattamento illecito dei dati personali”. La famiglia coinvolta dalla vicenda avrebbe deciso di presentare una denuncia contro ignoti. Anche il sindaco di Rozzano, Gianni Ferretti condanna l’avviso: “Quel cartello è una voce stonata e completamente fuori dal coro”.

Ma c’è anche chi la pensa diversamente. Tra i commenti del post alcuni utenti non sono contrari al cartello “perché dà la possibilità a chi entra in quel palazzo di ricordarsi di proteggersi” e comunque “con tutti i problemi che ci sono a Rozzano…si mobilitano per un cartello”.

Leggi anche: Retroscena TPI – In Lombardia il piano vaccini è bloccato: l’opposizione incontra Figliuolo per chiedere l’intervento dello Stato

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

41
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.